THE LIFE OF DAVID GALE

Valutazione
ambiguità, Discutibile, dibattiti**
Tematica
Giustizia, Politica-Società
Genere
Drammatico
Regia
Alan Parker
Durata
130'
Anno di uscita
2003
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The life of David Gale
Distribuzione
United International Pictures
Musiche
Alex Parker, Jake Parker
Montaggio
Gerry Hambling

Orig.: Stati Uniti (2002) - Sogg. e scenegg.: Charles Randolph - Fotogr.(Scope/a colori): Michael Seresin - Mus.: Alex Parker, Jake Parker - Montagg.: Gerry Hambling - Dur.: 130' - Produz.: Alan Parker, Nicolas Cage.

Interpreti e ruoli

Kevin Spacey (David Gale), Kate Winslet (Bitsey Bloom), Laura Linney (Constance Harraway), Gabriel Mann (Zack), Matt Craven (Dusty), Leon Rippy (Braxton), Rhona Mitra (Berlin), Melissa McCarthy . (Nico)

Soggetto

Texas, oggi. Mentre in carcere sta aspettando il giorno dell'esecuzione capitale, David Gale, un tempo stimato docente di filosofia e attivista di un movimento contro la pena di morte, ottiene il permesso per rilasciare un'intervista alla giornalista Bitsey. A lei Gale dice di non aver stuprato nè ucciso l'amica Costance, di essere anzi vittima di un complotto per denunciare il quale ora intende raccontare come si sono svolti veramente i fatti. Torna così a qualche tempo addietro, quando la falsa accusa di una studentessa per violenza sessuale gli aveva causato la perdita sia del posto all'università sia della moglie trasferitasi in Spagna con il figlioletto. Disperato e senza prospettive, Gale si era dato all'alcool e quindi aveva trovato rifugio presso l'amica Constance, conosciuta all'interno dell'associazione contro la pena di morte. Ascoltando questi fatti nell'arco di alcuni giorni, Bitsey si forma la convinzione che Gale sia innocente e che quindi stia per essere commessa un ingiustizia. Questa tesi sembra avvalorata di lì a poco dalla scoperta di un video: vi si vede Constance che sta per suicidarsi perchè afflitta da un male terminale e che però vuole fare passare la propria morte per un omicidio al fine di dimostrare la fallibilità della giustizia e delle condanne. Bitsey cerca di far prevenire questa prova in tempo utile ma non ci riesce. Gale viene giustiziato. Subito dopo Bitsey riceve un'altra cassetta che comincia dove finiva l'altra: stavolta vicino al corpo senza vita di Constance appare Gale che non tradisce emozioni e guarda in camera, anche lui complice di quella 'macchinazione'.

Valutazione Pastorale

L'obiettivo evidente del regista è quello di proporre un film decisamente schierato contro la pena di morte, non a caso ambientato nel Texas, uno degli Stati americani in cui questo estrema forma di condanna é ancora in uso. Non c'è dubbio che la denuncia c'é, forte e incisiva, nel descrivere il lento avvicinamento del condannato al momento decisivo, nel ricordare, anche senza stereotipi, il terribile rituale che conduce un essere umano ad essere privato della vita. Il colpo di scena finale aggiunge alla denuncia la provocazione: la giornalista voleva salvare Gale in quanto 'innocente', ma, dopo la sua morte, lo scopre 'colpevole'. Come comportarsi allora? Se la vita é un valore che non può essere confrontato con dubbi e interrogativi, su questo fronte il copione resta incerto e confuso, costruisce una sorta di macchinazione che scherza con verità e sentimenti altrui, dando ragione a chi sostiene che il fine giustifica i mezzi. Alla pena di morte come eccesso il regista risponde con altri eccessi narrativi e visivi in una sorta di reciproca responsabilità che non sembra favorire una serena riflessione sull'argomento. Impeccabile e ben condotto sul piano professionale, il film, dal punto di vista pastorale, è da valutare come discutibile, per le ambiguità sopra espresse di cui è punteggiato, e comunque adatto a dibattiti. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria per un pubblico adulto, e recuperato in altre occasioni come avvio ad un confronto sul tema della pena di morte, su come sia possibile dialogare per arrivare alla sua abolizione in tutto il mondo.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film