THE MATADOR

Valutazione
Discutibile, problematico **
Tematica
Amicizia, Gangster, Matrimonio - coppia, Psicologia
Genere
Drammatico
Regia
Richard Shepard
Durata
90'
Anno di uscita
2007
Nazionalità
Germania, Irlanda, Stati Uniti
Titolo Originale
The Matador
Distribuzione
Mediafilm
Musiche
Rolfe Kent
Montaggio
Carole Kravetz

Orig.: Stati Uniti/Germania/Irlanda (2004) - Sogg. e scenegg.: Richard Shepard - Fotogr.(Scope/a colori): David Tattersall - Mus.: Rolfe Kent - Montagg.: Carole Kravetz - Dur.: 90' - Produz.: Stratus Film Co, Furst Films, Irish Dreamtime.

Interpreti e ruoli

Pierce Brosnan (Julian Noble), Greg Kinnear (Danny Wright), Hope Davis (Bean Wright), Philip Baker Hall (Randy), Adam Scott (Phil Garrison), Dylan Baker (Lovell), Portia Dawson (Guenivere), Maureen Muldoon . (Gretchen)

Soggetto

Una notte, nel bar di un albergo a Città del Messico, Julian Noble, killer di professione da tempo in preda dei sensi di colpa, incontra Danny Wright, uomo d'affari in difficoltà e in cerca di una soluzione ai propri problemi. Danny si fa convincere da Julian a partecipare al piano per eliminare colui che continua ad ordinargli di uccidere. Ma il piano, che sembrava semplice, diventa via via più complicato, prima che riesca ad andare in porto. Ma Danny cerca di ritrovare l'equilibrio perduto, e con la moglie fa visita alla tomba del loro figlioletto morto anni prima.

Valutazione Pastorale

Si tratta di una storia curiosa, spiazzante e insolita. Al centro il rapporto tra due persone del tutto diverse, un'amicizia forzata e sbilanciata che però va in crescendo. Tra lo sfrontato, cinico Julian e il timido, remissivo Danny prende il via un gioco psicologico sottile e raffinato, intessuto di molte sfumature. Ci sonon tensione, ironia, paura, nello sviluppo drammatico del copione, fatto di soprassalti, di ripensamenti, di dubbi, di domande sulle scelte da fare nella vita. Ne emerge un piccolo apologo morale che, senza gridare, getta un occhio su certe complesità del rapporto tra Bene e Male.Ci sono risvolti meno coerenti e qualche passaggio poco controllato, ma il film, dal pumnto di vista pastorale, é da valutare come discutibile e senz'altro problematico. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria con attenzione per la presenza dei più piccoli. Stessa cura è da tenere per minori e bambini in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film