TRE AMICI, UN MATRIMONIO E UN FUNERALE

Valutazione
Discutibile, brillante
Tematica
Amicizia
Genere
Commedia
Regia
Matt Reeves
Durata
89'
Anno di uscita
1998
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The pall bearer
Distribuzione
Cecchi Gori Distribuzione
Musiche
Stewart Copeland
Montaggio
Stan Salfas

Orig.: Stati Uniti (1996) - Sogg. e scenegg.: Jason Katims, Matt Reeves - Fotogr.(Normale/a colori): Robert Elswit - Mus.: Stewart Copeland - Montagg.: Stan Salfas - Dur.: 89' - Produz.: Jeffrey Abrams, Paul Webster.

Interpreti e ruoli

David Schwimmer (Tom Thompson), Barbara Hershey (Ruth Abernathy), Gwyneth Paltrow (Julie De Marco), Michael Vartan (Scott), Toni Collette (Cynthia), Michael Rapaport (Brad), Bitty Schram (Lauren), Carol Kane, Jean De Baer, Elizabeth Franz, Robert Katism, Mark Margolis, Matthew Faber, Robin Morse.

Soggetto

La monotona vita di Tom viene sconvolta da due imprevisti: il suicidio di quello che dovrebbe essere il suo migliore amico ma che lui non ricorda di aver mai conosciuto; l'incontro ad una festa con Julie, la compagna di classe di cui é stato sempre innamorato. Tom é timido, non riesce a prendere decisioni e così si ritrova ad avviare una relazione con Ruth, madre dell'amico morto, e ad intravedere concrete possibilità di corteggiare e forse conquistare Julie. Quando riesce a portare quest'ultima a casa, arriva una telefonata di Ruth a rovinare tutto. Al ristorante Julie e Ruth si incontrano: e poco dopo Julie va via di corsa. Ci vuole molta fatica da parte di Tom per arrivare ad un chiarimento, con se stesso e verso le due donne. Quando Julie parte, Tom va ad abitare nell'appartamento di lei.

Valutazione Pastorale

Si tratta di una commedia nell'insieme leggera e di poco impegno, che vede al centro un giovane perennemente imbambolato e 'imbranato', esempio forse di una serie di giovanottoni americani incapaci di decidere quando si arriva al momento delle scelte che contano nella vita. Il copione offre qualche spunto vivace e azzeccato accanto a situazione al contrario più forzate e un po' fuori misura. La scelta finale di Tom a favore di Julie é quella che fa intravedere il lieto fine, sia pure nelle forme attuali di moda, ossia esteriori e sbrigative. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come discutibile, e brillante nel suo svolgimento complessivo. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, come spettacolo scorrevole e divertente. Attenzione per i più piccoli in caso di visioni televisive casalinghe.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film