UN BICCHIERE DI RABBIA

Valutazione
Inaccettabile, negativo
Tematica
Letteratura, Matrimonio - coppia, Sessualità
Genere
Drammatico
Regia
Aluizio Abranches
Durata
70'
Anno di uscita
2000
Nazionalità
Brasile
Titolo Originale
Um copo de còlera
Distribuzione
Teodora Film
Soggetto e Sceneggiatura
Aluizio Abranches, Flavio Tambellini tratto dal romanzo omonimo di Raduan Nassar
Musiche
André Abujmra
Montaggio
Ide Lacreta

Orig.: Brasile (1999) - Sogg.: tratto dal romanzo omonimo di Raduan Nassar - Scenegg.: Aluizio Abranches, Flavio Tambellini - Fotogr.(Panoramica/a colori): Pedro Farkas - Mus.: André Abujmra - Montagg.: Ide Lacreta - Dur.: 70' - Produz.: Flavio Tambellini - VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI.

Interpreti e ruoli

Alexandre Borges (lui), Julia Lemmertz (lei), Linneu Dias (Antonio), Ruth De Souza (Mariana), Marieta Severo . (la madre)

Soggetto

Lui, poco più che trentenne, ha scelto di vivere in una fazenda alle porte di San Paolo. Lei, all'incirca della stessa età, ha accettato il suo invito. Una sera, quando torna a casa, lui la vede nel giardino che lo aspetta. Insieme attraversano la terrazza, la cucina e, senza dirsi troppe parole, arrivano in camera da letto, dove per tutta la notte fanno l'amore. La mattina dopo, a colazione, si scambiano poche frasi, quando lui si accorge che le formiche, suo personale terrore, stanno aprendo un altro varco nella siepe. Questo episodio insignificante scatena in lui un accesso di rabbia e di furore che degenera in una lite furibonda. Bastano pochi attimi perché tra i due comincino a volare reciproche accuse, e insulti, offese, disprezzo: lui anarchico ma nullafacente e benestante, in fin dei conti maschilista; lei giornalista impegnata e piena di utopie. Le frasi pesanti e le male parole si intensificano, finché lui la prende a schiaffi e la caccia via. Poco dopo é preso dal rimorso e rievoca la propria infanzia. Lei infine torna, sale in camera e guarda lui, nudo sul letto e su un fianco.

Valutazione Pastorale

Alcune informazioni, forse di non grande rilevanza: il film é tratto dal romanzo di Raduan Nassar, scrittore brasiliano considerato in patria una figura di notevole spessore intellettuale; é stato presentato in numerosi festival internazionali (Berlino, Toronto, Havana...); i due protagonisti, Julia Lemmertz e Alexandre Borges sono nella vita marito e moglie. Detto questo,siamo alle solite: una storia sostanzialmente di erotismo e di rapporti ai limiti dell'hard viene presa a pretesto per sciorinare una serie (a dire il vero non molto lunga, solo 70') di pseudo divagazioni tra il culturale e il sociologico, dalle quali dovrebbe emergere il ritratto di alcuni tipi sociali di oggi, il tutto nell'ingranaggio di un gioco i cui il sesso detta tempi e modi di reazioni e comportamenti. Tutto molto aleatorio, come si può immaginare. E pretenzioso, e noioso. Dal punto di vista pastorale, l'operazione è da valutare come inaccettabile, e del tutto negativa. UTILIZZAZIONE: l'utilizzazione é da evitare sia in programmazione ordinaria sia in altre circostanze.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film