VAMPIRO A BROOKLYN

Valutazione
Inaccettabile, Malsano
Tematica
Genere
Fantastico
Regia
Wes Craven
Durata
105'
Anno di uscita
1996
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
VAMPIRE IN BROOKLYN
Distribuzione
U.I.P.
Soggetto e Sceneggiatura
Charles Murphy, Michael Lucker, Chris Parker Eddie Murphy, Vernon Lynch jr., Charles Murphy
Musiche
Peter Robin
Montaggio
Patrick Lussier

Sogg.: Eddie Murphy, Vernon Lynch jr., Charles Murphy - Scenegg.: Charles Murphy, Michael Lucker, Chris Parker - Fotogr.: (normale / a colori) Mark Irwin - Mus.: Peter Robin-son - Montagg.: Patrick Lussier - Dur.: 105'- Produz.: Eddie Murphy, Mark Lipsky VIETATO AI MINORI DEGLI ANNI QUATTORDICI

Interpreti e ruoli

Eddie Murphy (Maximillian), Angela Bassett (Rita Veder), Allen Payne (Warren Justice), Kadeem Hardison (Julius), John Witherspoon, Zakes Mokae, Joanna Cassidy, Nick Corri, Mitch Pileggi, Jerry Hall, Wendy Robie, Simbi Khali, Messiri Freman

Soggetto

Maximillian, ultimo rappresentante dei vampiri superstiti, giunge a Brooklyn, perché sa che esiste qui Rita Veder, unica donna-vampiro in cir-colazione. Maximillian sbarcato in città su di una misteriosa nave con a bordo molti morti dissanguati è un essere potente che può trasformarsi in ciò che vuole ed è deciso a trovarla. Rita esiste davvero e lavora al diparti-mento di polizia della città, ignorando peraltro il singolare legame di sangue originario. Frattanto Warren Justice, un collega di costei che le fa una corte discreta, perché Rita è bella e vitalissima, incomincia ad indagare su quella nave. Lo smodato desiderio di Maximillian crea incontri pericolosi per la donna (che ne è affascinata) e per la coppia, mentre intanto vari uccisi ven-gono ritrovati dissanguati dalla inesorabile fame del vampiro che insidia gli umani; si trasforma in un farneticante pastore; appare e scompare in nuvole di fumo, sconvolgendo con il suo sguardo coloro che avvicina. Per il posses-so di Rita, con l'aiuto di Julius, uno spirito che vaga intorno ai cadaveri, ogni mezzo e trucco viene escogitato, finché a lei pure non si allungano i denti canini e si manifesta la fame di sangue umano, unico alimento dopo il morso al collo delle vittime. Mentre Justice continua le sue indagini e tenta di pro-teggere la malcapitata, Maximillian impazza per la città. Ma alla resa dei conti questi muore, dopo che ha barbaramente ucciso la più cara amica di Rita, cedendo davanti alla energia di Justice.

Valutazione Pastorale

Di vampiri se ne sono visti tanti e il modello sangui-nario è ormai logoro ed esausto. Questo, interpretato da Eddie Murphy, ha di particolare la sua ricerca dell'anima gemella, ignara di ciò che gli antenati e la sua vera razza le hanno lasciato in retaggio. Murphy dagli occhi pieni di pagliuzze color topazio come quelle dei giaguari e dei gatti è una specie di Sandokan, che vive a Brooklyn la sua ricerca, incanta, scherza con i serpenti, predica sul sagrato di una chiesa (identificando il Bene con il Male e vicever-sa) in un assurdo mix di insulsaggini e assurdità a ruota libera, annaspando impavido e incontenibile tra fantastico e horror. Il genere è appunto quello del fantastico, con qualche inserimento di elementi dissacratori. Il film, assai insulso, è malsano, oltre che risibile.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV