VITE SEPARATE

Valutazione
Inaccettabile, Scabroso
Tematica
Psicologia
Genere
Thrilling
Regia
David Madden
Durata
98'
Anno di uscita
1995
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
SEPARATE LIVES
Distribuzione
Medusa Film
Soggetto e Sceneggiatura
Steven Pressfield, Roger Towne, Gloria Norris
Musiche
William Olvis
Montaggio
Janice Hampton

Sogg. e Scenegg.: Steven Pressfield, Roger Towne, Gloria Norris - Fotogr.: (panoramica/a colori) Kees Van Oostrum - Mus.: William Olvis - Montagg.: Janice Hampton -Dur.: 98' - Produz.: Mark Amin, Diane Nabatoff, Guy Reidel

Interpreti e ruoli

James Belushi (Tom Beckwith), Linda Hamilton (Lauren Porter), Vera Miles (Ruth Goldin), Mark Lindsay Chapman (Keno Sykes), Josh Taylor (Charles Duffy), Drew Snyder (Robert Porter), Elizabeth Moss (Ronnie), Marc Poppel, Elizabeth Arlen

Soggetto

A Malibu in California, l'ex poliziotto Tom Beckwith, che segue un corso post-laurea tenuto dalla psicologa Lauren Porter, si vede offrire l'in-carico di sorvegliarla poiché la donna teme di avere una doppia personalità. Infatti una notte Tom la vede uscire e la segue in un night: qui la donna (che si fa chiamare Lena), si comporta da seduttrice e lascia che l'amico e padrone del locale, Keno Sykes, maltratti Tom con l'aiuto dei suoi scherani. Il giorno dopo Tom affronta la donna e vorrebbe lasciare l'incarico, ma lei lo supplica di continuare a proteggerla, anche perché ha trovato nel cassetto una pistola che, periziata di nascosto da Tom, risulta essere la stessa che ha sparato a Jane Weiss, un'anziana giudice uccisa da poco, che voleva riaprire il caso riguardante la sua amica Margaret Mills, madre di Lauren, suicidatasi dopo aver ucciso il secondo marito. Mentre l'amica psicologa Ruth Goldin le con-siglia il ricovero, Lauren fa conoscere a Tom l'ex marito Charles Duffy ed il (padre Robert, affermato pittore che si è risposato ed ha un bimbo piccolo), il quale gli rivela di aver ricevuto minacce di morte. Lauren invitata a cena da Tom, che comincia a interessarsi a lei, conquista anche sua figlia Ronnie, vincendone l'ostilità. Su consiglio di Tom, Charles si insedia da Lauren per controllarla, ma Lena lo getta dalle scale e va al locale, mentre rubano la pistola del delitto a Tom che, tornato da Lauren, la trova nella doccia con Charles ucciso. Tom decide di portarla sul luogo del delitto per farle rivivere la dinamica della tragedia di vent'anni prima. Scopre così che Robert Porter si è fatto aprire la porta dalla figlia per sterminare davanti a lei la moglie, con il suo secondo marito, montare le false prove di delitto e suicidio ed imporle il segreto. E proprio il padre si presenta ora alla porta e tenta di uccidere Lauren, dopo aver ferito Tom, ma questi lo getta dalla finestra. Lauren viene ricoverata in una casa di cura e Tom decide di aspettare la sua guarigione.

Valutazione Pastorale

Questo film ripercorre il vecchio sentiero della dop-pia personalità utilizzando un insieme farraginoso e macchinoso di filoni narrativi. La schizofrenia della protagonista, vista qui come uno sdoppiamen-to psichiatrico-fumettistico, è una storia sordida con i soliti risvolti psicanali-tici. E l'assassino è presto trovato dallo spettatore, anche se gli autori si arra-battano goffamente per imbrogliare un racconto già ingarbugliato che rivela sempre più, col procedere della storia, la sostanziale debolezza dell'intrec-cio. Scene di insopportabile e gratuita violenza vengono poi mescolate a situazioni pruriginose che, nonostante il look assai poco sensuale della Hamilton, risultano comunque scabrose.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film