“Yes Day” su Netflix, genitori e figli in cerca di dialogo a colpi di divertimento senza freni con Jennifer Garner e Édgar Ramírez

martedì 6 Aprile 2021
Un articolo di: Sergio Perugini

Prendendo le mosse da un romanzo per ragazzi firmato da Amy Krouse Rosenthal con le illustrazioni di Tom Lichtenheld, arriva su Netflix la commedia per famiglie “Yes Day” diretta dal regista portoricano Miguel Arteta con protagonisti Jennifer Garner e Édgar Ramírez. La storia: la famiglia Torres è composta da Carlos ed Allison, genitori sulla quarantina con tre figli che vanno dalla prima infanzia all’adolescenza. Carlos ed Allison da giovani si sono innamorati condividendo viaggi avventurosi e piccole follie quotidiane; il loro motto era vivere la vita al massimo, non rinunciano a fare nuove esperienza. Da genitori, però, sono entrati nel regno del “No, non si può fare”, con un atteggiamento iperprotettivo verso i figli, che manifestano infatti non poca insofferenza. Per rimescolare le carte delle dinamiche familiari la coppia decide allora di concedere ai figli uno “Yes Day”, la possibilità di fare tutto quello che i ragazzi desiderano nell’arco di una giornata. E gli imprevisti sono prevedibilmente dietro l’angolo… La commedia è senza dubbio simpatica e dal ritmo frizzante, adatta a un pubblico familiare allargato, muovendosi sullo stesso binario narrativo del riuscito “Wonder” (2017). Al centro del racconto temi anche importanti come il dialogo, la comprensione reciproca tra genitori-figli, il bisogno del gioco, dell’evasione oppure di manifestazioni di affetto, di slanci di tenerezza. Convincono pienamente le interpretazioni di Jennifer Garner e Édgar Ramírez, che si mettono al servizio della storia con grande duttilità e giocosità. Dal punto di vista pastorale, la commedia “Yes Day” è consigliabile, semplice e adatta per dibattiti.

Yes Day

Scheda Film

Forse ti interessa anche:

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film