Achivio Storico

BAGLIORI DI MANHATTAN

Regia
John H. Auer
Anno di uscita
1944

titolo_originale: Music in Manhattan

interpreti: Anne Shirley (Frankie), Dennis Day (Stanley), Phillip Terry (Johnny), Raymond Walburn (il professore), Jane Darwell (Mrs. Pearson), Patti Brill (Gladys), Gerald Pierce (il ragazzo dell'ascensore), Bert Roach (l'uomo grasso), Frank Mayo (il portiere), Ralph Peters (il camionista), David Thursby (Clancy), Minerva Urecal (l'affittacamere), Jason Robards, sr. (l'impiegato al banco), Margie Stewart (la hostess sull'aereo), John Shaw (ufficiale), Chester Carlisle (l'uomo d'affari), Robert E. Homans (il giudice di pace), Georgia Cooper (sua moglie), Donald Dillaway (maggiore Hargrove), Joan Barclay (la ballerina di fila), Tom Bryson (il fotografo), John Hamilton (il banchiere), Mary Halsey (operatrice), Chris Drake (il fattorino d'albergo), Sherry Hall (l'autista), Byron Foulger (l'agente dei biglietti), Steve Winston, Harry Clay, Carl Kent, Edmund Glover, Charlie Barnet and His Orchestra, Italia Denubila nel suo numero di danza

genere: commedia

soggetto: Jack Scholl, Hal Smith, Maurice Tombragel

sceneggiatura: Lawrence Kimble

fotografia: Russell Metty

scenografia: Albert S. D'Agostino e Albert Herman

costumi: Renie

musica: Leigh Harline

direzione_musicale: Constantin Bakaleinikoff

coreografia: Charles O'Curran

montaggio: Harry Marker

produzione: John H. Auer per R.K.O. [Radio Keith Orpheum]-Radio Pictures

distribuzione: R.K.O.

durata: 80'

tematiche: teatro; amore

trama: Una compagnia di riviste alla quale non arride il successo comincia a fare esauriti dal momento in cui, per un equivoco, la prima attrice è scambiata per la moglie di un eroico ufficiale asso di guerra. La ragazza vorrebbe lealmente chiarire il malinteso ma poi, per non danneggiare i propri compagni, tace. La situazione si complica con l'arrivo dell'ufficiale il quale credendosi oggetto di una trovata reclamistica vuol rifarsi costringendo l'attrice a comportarsi come se fosse davvero sua moglie. Dopo varie peripezie i due finiscono per amarsi e per sposarsi sul serio.

giudizio_artistico: Pellicola di secondaria importanza senza eccessive pretese che si lascia tuttavia vedere con discreto interesse.

giudizio_morale: In sede morale, pur notando il carattere quasi farsesco impresso alla vicenda, si deve rilevare la leggerezza con la quale è trattato il vincolo matrimoniale per cui si ritiene di riservare la visione del film ai soli adulti. A

nazione: Stati Uniti

Ricerca Film - SerieTv
Ricerca Film - SerieTV