Achivio Storico

UN GENIO IN FAMIGLIA

Regia
Frank Ryan
Anno di uscita
1946

titolo_originale: So Goes My Love

interpreti: Myrna Loy (Jane), Don Ameche (Hiram Stephen Maxim, suo marito), Bobby Driscoll (Hiram Percy Maxim, loro figlio), Richard Gaines (Mr. Josephus), Rhys Williams (Magel, il pittore), Molly Lamont (Anty Gannet), Sarah Haden (Bridget), Renie Riano (Emily), Clara Blandick (Mrs. Meade), John Gallaudet (Theodore), John Phillips (Raymond), Bruce Edwards (Weldon), Howard Freeman (Willis), Wheaton Chambers e Pierre Watkin (membri del comitato)

genere: commedia

soggetto: dal libro A Genius in the Family di Hiram Percy Maxim

sceneggiatura: Bruce Manning e James Clifden

fotografia: Joseph A. Valentine

scenografia: Lionel Banks

costumi: Travis Banton e Vera West

musica: Hans J. Salter

montaggio: Ted Kent

produzione: Jack H. Skirball e Bruce Manning per Universal

distribuzione: Universal

durata: 88?

tematiche: matrimonio - rapporto di coppia

trama: Una giovane proprietaria di Boston si reca a Brooklyn, dove certi parenti l?anno invitata, per cercarsi un marito ricco. Appena giunta attira l?attenzione di un tipo originale, il giovane inventore Maxim, che le dichiara subito di non poter aspirare alla sua mano, perch? povero. Gi? sul punto di fidanzarsi ad un ricchissimo signore, la fanciulla sceglie invece proprio Maxim, verso il quale si sente invincibilmente attratta. I due si sposano e fondano una famiglia allietata dalla nascita di due bambini e che i successi di Maxim rendono prospera. L?affetto reciproco e sincero dei due coniugi che nulla ha di convenzionale, l?originalit? piena di buon senso di Maxim, il fine intuito della giovane moglie creano un?atmosfera lieta e serena di sanit? morale che riesce quanto mai suggestiva.

giudizio_artistico: Malgrado il largo uso di mezzucci il film ha una impronta originale che gli deriva dall?efficace caratterizzazione dei personaggi, dalla buona interpretazione e dall?accurata riproduzione ambientale. E? ricco inoltre di trovate e di battute felici.

giudizio_morale: In linea morale il lavoro si raccomanda per l?affermazione garbata ed efficace, tutt?altro che pedantesca, di sani principi. Certe esuberanze formali sono inerenti al carattere dei personaggi. Il film ? pertanto visibile da tutti in pubblica sala. T

nazione: Stati Uniti

Ricerca Film - SerieTv
Ricerca Film - SerieTV