ARTHUR E LA GUERRA DEI DUE MONDI

Valutazione
Consigliabile, Semplice
Tematica
Avventura, Film per ragazzi
Genere
Fantastico
Regia
Luc Besson
Durata
101'
Anno di uscita
2011
Nazionalità
Francia
Titolo Originale
Arthur et la guerre des deux mondes
Distribuzione
Moviemax
Soggetto e Sceneggiatura
Luc Besson Luc Besson, Céline Garcia tratto dal romanzo "Arthur e i Minimei" di Luc Besson e Celine Garcia
Musiche
Eric Serra
Montaggio
Julien Ray

Orig.: Francia (2010) - Sogg.: Luc Besson, Céline Garcia tratto dal romanzo "Arthur e i Minimei" di Luc Besson e Celine Garcia - Scenegg.: Luc Besson - Fotogr.(Scope/a colori): Thierry Arbogast - Mus.: Eric Serra - Montagg.: Julien Ray - Dur.: 101' - Produz.: Luc Besson, Emmanuel Prévost, Stéphane Leconte per Europacorp.

Interpreti e ruoli

Freddie Highmore (Arthur), Mia Farrow (nonna), Richard William Davis (M), Penny Balfour (Rose), Robert Stanton (Armand), Ronald Leroy Crawford . (Archibald)

Soggetto

Dopo che è riuscito ad acquistare un altezza di oltre due metri, il perfido Maltazard comincia a mettere in atto il piano per dominare il mondo degli umani. Arthur, in versione Minimeo, tuttavia non si scoraggia e, con l'aiuto dei suoi 'simili' Sélénia e Bétamèche, crea le giuste condizioni per opporsi al pericolo e sventare la minaccia.

Valutazione Pastorale

Questo terzo appuntamento con i personaggi dei Minimei chiude quella che può dirsi la versione cinematografica dei ciclo narrativo (quattro libri) scritto da Besson e, in parte, dalla sua collaboratrice Céline Garcia. Tenendosi fermo al canovaccio più giusto e prevedibile, il regista francese mette in scena la lotta tra malvagi e buoni. Questo schema tradizionale è però opportunamente rivitalizzato da una fantasia che mette insieme passaggi narrativi di bell'effetto e una fervida fantasia visiva, densa di azione, vivacità, ritmi serrati. Il tutto collocato in una cornice ambientale molto vitale sotto il profilo dei colori e delle luci. Il regista francese lavora con molto equilibrio sui meccanismi del "fantasy" e il film, dal punto di vista pastorale, è da valutare come consigliabile e nell'insieme semplice.

Utilizzazione

Il film è da utilizzare in programmazione ordinaria e in seguito come proposta di spettacolo gradevole e ben fatto per bambini e ragazzi.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV