ASTERIX E LA GRANDE GUERRA

Valutazione
Accettabile, Semplicistico
Tematica
Film per ragazzi
Genere
Film d'animazione
Regia
Philippe Grimond
Durata
81'
Anno di uscita
1990
Nazionalità
Francia
Titolo Originale
ASTERIX ET LE COUP DE MENHIR
Distribuzione
C.I.D.I.F.
Soggetto e Sceneggiatura
George Roubicek Tratto dalle storie di René Goscinny, Alberto Uderzo
Musiche
Michel Colombier
Montaggio
Jean Goudier

Sogg.: Tratto dalle storie di René Goscinny, Alberto Uderzo - Scenegg.: George Roubicek - Fotogr.: (normale/a colori) Craig Simpson - Mus.: Michel Colombier - Montagg.: Jean Goudier - Dur.: 81' - Produz.: Gaumont Production, Paris

Soggetto

durante la conquista della Gallia da parte di Giulio Cesare, non lontano da un accampamento comandato da un ambizioso centurione, c'è un villaggio, in cui vive il prode Asterix col suo gigantesco amico Obelix, insieme al quale cerca di combattere i potenti Romani con ogni mezzo. Il centurione invia al villaggio alcuni soldati per catturare il mago Panoramix, che ha fama di fare grandi prodigi, ma l'impresa fallisce: il mago non viene preso, perché difeso dagli abitanti, però una enorme pietra, scagliata da Obelix, lo colpisce per caso, schiacciandolo, e gli fa perdere conoscenza. Mentre il poveretto viene premurosamente assistito dagli amici nella sua capanna, giunge sul posto un imbroglione, Prolix, che si spaccia per indovino, incute timore agli abitanti, e riesce a procurarsi buoni cibi, che gli vengono forniti da Mimmina, la moglie del capo, e dalle altre donne del villaggio, alle quali egli predice uno splendido avvenire. Poi il presunto indovino viene catturato dai Romani, e, per salvarsi dalla morte, egli assicura al centurione che avrà presto una grossa promozione, anzi sarà un giorno grande come Cesare, e gli promette che gli farà conquistare facilmente il villaggio. Infatti riesce a farne partire tutti gli abitanti, minacciando che, se non ubbidiranno, saranno severamente puniti dagli dei. Restano sul posto solo Asterix e Obelix, lasciati ad assistere Panoramix, ancora malato. In tal modo i Romani occupano il villaggio vuoto, ma proprio allora Panoramix, ripreso vigore, compone nel suo gran pentolone, pieno di liquido bollente, un miscuglio benefico, i cui vapori tossici avvelenano l'aria e mettono fuori combattimento i soldati romani. In seguito i Galli ritornano e riprendono così il villaggio. Poi giunge all'accampamento un inviato speciale di Giulio Cesare, che degrada il centurione, perché si è fatto battere dai Galli, e per punizione gli fa spazzare l'accampamento. Dopo essere stato smascherato, il falso indovino viene bastonato dalle donne del villaggio che, rinvigorite da una pozione magica, sconfiggono i romani. Dopo questi avvenimenti gli abitanti fanno una grande festa.

Valutazione Pastorale

si tratta di un cartone animato di fattura francese piuttosto scadente, ben lontano dall'elegante perfezione di quelli prodotti in America: infatti la tecnica di animazione è molto modesta e si nota una certa staticità di movimento. La vicenda, narrata in modo rozzo, manca completamente di brio e di invenzioni spiritose e genera, sovente, la noia.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film