BOYGIRL – QUESTIONE DI… SESSO

Valutazione
Inaccettabile, volgare
Tematica
Famiglia - genitori figli, Giovani, Sessualità
Genere
Commedia
Regia
Nick Hurran
Durata
95'
Anno di uscita
2007
Nazionalità
Canada, Gran Bretagna
Titolo Originale
It's a Boy Girl Thing
Distribuzione
Eagle Pictures
Musiche
Christian Henson
Montaggio
John Richards

Orig.: Canada/Gran Bretagna (2006) - Sogg. e scenegg.: Geoff Deane - Fotogr.(Scope/a colori): Steve Danyluk - Mus.: Christian Henson - Montagg.: John Richards - Dur.: 95' - Produz.: Steve Hamilton Shaw, Martin Katz, David Furnish.

Interpreti e ruoli

Samaire Armstrong (Nell Bedworth), Kevin Zegers (Woody Deane), Sharon Osbourne (Della Deane), Maury Chaykin (Stan Deane), Mpho Koaho (Harry 'Horse' Horsen), Sherry Miller (Katherine Bedworth), Robert Joy (Ted Bedworth), Brooke D'Orsay (Brenna), Emily Hampshire (Chanel), Genelle Williams . (Tiffany)

Soggetto

Woody gioca con successo nella squadra di football della sua scuola. Neil é uan studentessa esemplare che tra poco dovrà sostenere il colloquio per entrare all'università di Yale. I due sono vicini di casa, si frequentano, litigano e finisce che Woody si risveglia nel corpo di Neil e lei in quello di lui. Il lungo imbarazzo arriva a termine solo quando entrambi imoparano a conoscersi meglio, ad apprezzarsi e ad avere reciproca fiducia l'uno nell'altra.

Valutazione Pastorale

Anche se non nuovissimo, il soggetto poteva prestarsi a creare simpatiche occasioni di ironia e divertimento. Niente di tutto questo però, perché il copione sceglie la strada del pruriginoso e del voyeuristico, indugiando (quasi) soltanto sugli aspetti sessuali della situazione con contorno di dettagli, particolari, insistenze varie. Scadendo sempre nel superfluo, nell'artificioso, nella palese insistenza su toni 'accattivanti' in mancanza di altre idee da raccontare. Non viene risparmiato nemmeno un dilagante conformismo nel dare spazio a sprazzi di romanticismo a bella posta, e alla normalità di qualunque 'libero' rapporto. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come inaccettabile e nell'insieme volgare.

Utilizzazione

è da evitare sia in programmazione ordinaria sia in altre circostanze. Il film non ha divieti, molta attenzione é da tenere per piccoli e minori in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film