CHIEDIMI SE SONO FELICE

Valutazione
Accettabile, brillante*
Tematica
Amicizia, Teatro
Genere
Commedia
Regia
Aldo Giovanni & Giacomo e Massimo Venier
Durata
100'
Anno di uscita
2000
Nazionalità
Italia
Titolo Originale
/////
Distribuzione
Medusa Film
Musiche
Samuele Bersani
Montaggio
Claudio Cormio

Orig.: Italia (2000) - Sogg. e scenegg.: Aldo Giovanni Giacomo, Massimo Venier, Paolo Cananzi, Walter Fontana e con la collaborazione di Graziano Ferrari - Fotogr.(Panoramica/a colori): Arnaldo Catinari - Mus.: Samuele Bersani - Montagg.: Claudio Cormio - Dur.: 100' - Produz.: Paolo Guerra per A.GI.DI. e Medusa Film.

Interpreti e ruoli

Aldo (sè stessi), Giovanni, Giacomo, Marina Massironi, Silvana Falisi, Antonio Catania, Beppe Battiston, Max Pisu

Soggetto

A Milano, di notte, Giacomo suona a casa di Giovanni. Questi va ad aprire, lo vede e gli sbatte la porta in faccia. E' Aldo ad intervenire, dicendo che per conoscere i fatti bisogna tornare indietro. Tre anni prima. Il terzetto vive in grande amicizia. Li accomuna il sogno di mettere in scena il Cyrano di Bergerac. Ma intanto, per vivere, Aldo fa la comparsa al teatro dell'Opera; Giovanni ha il ruolo di statua vivente in un centro commerciale; Giacomo fa il doppiatore di serial e telefilm. Anche la vita sentimentale non li lascia tranquilli. Aldo proclama di non avere legami, ma in realtà ne ha uno molto stretto con Silvana che lo tiene ben stretto. Giacomo fantastica di favolose storie d'amore, mentre Giovanni pensa a come cambiare la propria vita e lasciare quel lavoro insopportabile. Grazie ad un equivoco (uno scambio di portoni), Giovanni conosce un giorno una ragazza, Marina, di cui subito si innamora. Lei fa la hostess, e Giovanni, per frequentarla, cerca di organizzare una cena nella nuova casa, dove i tre sono andati ad abitare. Ma le cose non vanno per il verso giusto. E finisce che, mentre Giovanni aspetta l'occasione buona, Giacomo si fa avanti e riesce ad uscire con Marina. Quando la verità viene a galla, tra i due cala il gelo. E siamo all'inizio. Ma ora arrivano dalla Sicilia notizie gravi sulla salute di Aldo. E così Giovanni si fa convincere, sia pure di malavoglia, a fare il lungo viaggio per andare a trovare l'amico. In effetti Aldo sembra essere molto malato. Ma, dopo tante preoccupazioni, anche qui tutto si svela: era uno scherzo che Aldo aveva messo in piedi per far riconciliare i due amici. Ora il sereno è tornato, ed è possibile andare in scena con una nuova versione del Cyrano di Bergerac.

Valutazione Pastorale

Divertimento e brio da un lato, malinconia e sentimento dall'altro: gli ingredienti usati dal trio Aldo/Giovanni/Giacomo non sono certamente nuovi né inediti. E' loro merito però saperli ancora una volta (come nelle precedenti occasioni) miscelare, confonderli e poi organizzarli lungo un copione che riesce a mantenere sempre il tono della freschezza. Sembra insomma che la storia venga inventata nel momento in cui la vediamo,che certi dialoghi e certe situazioni nascano all'improvviso. La sottile architettura della trama (tra flashback, ritorni, azione 'reale' e 'messa in scena teatrale) quasi non si avverte: anche in questa occasione i tre fanno della spontaneità la loro arma migliore. Conta molto l'affiatamento tra loro, il riuscire a non togliersi mai spazio, la scelta dei coprotagonisti o comprimari, l'occhio della regia che cattura sapori, sensazioni, atteggiamenti, tic, manie della vita contemporanea. Il resto scivola da solo: l'amore, l'amicizia, il tradimento, lo scherzo, gli affanni quotidiani. Niente di nuovo, e tutto nuovo perché materia di confronto, di sfida, di voglia di rimettersi in gioco. Una favola moderna dunque, misurata e accattivante, fiduciosa ma non consolatoria. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come accettabile, e brillante nel suo sviluppo complessivo. Funziona bene anche la scelta delle musiche. UTILIZZAZIONE: il film è da utilizzare in programmazione ordinaria. Da recuperare come esempio di commedia italiana di costume ironica e scanzonata.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film