E’ GIA’ IERI

Valutazione
Accettabile, brillante
Tematica
Cinema nel cinema, Solidarietà-Amore
Genere
Commedia
Regia
Giulio Manfredonia
Durata
82'
Anno di uscita
2004
Nazionalità
Gran Bretagna, Italia, Spagna
Titolo Originale
/////
Distribuzione
Columbia Tristar Films Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Valentina Capecci, Giulio Manfredonia, Andreas Koppel, Fabio Bonifaci Danny Rubin
Musiche
Mario Di Benito
Montaggio
Martucci

Orig.: Italia/Spagna/Gran Bretagna (2004) - Sogg.: Danny Rubin (dal film "Groundhog day" di Harold Ramis) - Scenegg.: Valentina Capecci, Giulio Manfredonia, Andreas Koppel, Fabio Bonifaci - Fotogr.(Scope/a colori): Roberto Forza - Mus.: Mario Di Benito - Montagg.: Martucci - Dur.: 82' - Produz.: Riccardo Tozzi, Giovanni Stabilini, Marco Chimenz.

Interpreti e ruoli

Antonio Albanese (Filippo), Fabio De Luigi (Enrico), Goya Toledo (Rita), Assuncion Balaguer (Rosa), Pepon Nieto, Beatriz Rico

Soggetto

Giornalista televisivo di successo ma dal carattere scontroso, Filippo viene inviato alle isole Canarie per fare un servizio sulla improvvisa sosta di alcune cicogne forse bloccate da cambiamenti climatici e atmosferici. Reso ancora più acido dalla convinzione di essere lì per una cosa inutile, Filippo fa un primo servizio, viene beccato da uno dei volatili, torna in albergo, se ne trova un altro sul letto, poi si addormenta. La mattina dopo, quando si sveglia, scende e trova gli altri ad aspettarlo, pronti a ripetere gli stessi gesti del giorno prima. La cosa si ripete nei giorni successivi, lasciando Filippo sconcertato. Dapprima reagisce, cercando di approfittare dei vantaggi che la situazione gli offre: anticipando certe azioni, conquistando ragazze, facendosi bello con atteggiamenti di superiorità. Ma a lungo andare la ripetizione diventa impossibile da sostenere. Filippo intuisce che c'è anche la possibilità di adoprarsi non solo per se stesso ma anche per gli altri: un anziano destinato a morire di infarto, un vecchio amico editore in crisi, il cameramen eterno timido, e Rita, una ragazza madre con la quale ora instaura un rapporto mai vissuto prima. Il giorno successivo alla notte passata con Rita finalmente il calendario si è mosso. Ora Filippo può cominciare a vivere.

Valutazione Pastorale

Percorso al contrario. Partendo da "Ricomincio da capo" di Harold Ramis con un lunatico Bill Murray (in originale "Groundhog day"), Giulio Manfredonia costruisce un copione modellato sullo stesso spunto narrativo ma collocato in tutt'altra e più solare ambientazione. Decidendo di fare restare il riferimento americano una pura curiosità, si entra in questo percorso di formazione del giornalista Filippo come fosse a se stante: l'uomo di televisione italiano del terzo millennio, cattivo, indurito, privo di sentimenti, cade in una situazione irreale che diventa però il trampolino di lancio per cambiare il modo di affrontare la vita. La bellezza delle Canarie diventa, si può dire, preliminare alla scoperta delle piccole bellezze quotidiane. Amicizia, comprensione, amore: l'egoismo lentamente si ammorbidisce. Una favola perciò, piacevole e simpatica, forse non troppo nelle corde di Antonio Albanese, ma decisamente spigliata e misurata. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come positivo, accettabile quindi, e nell'insieme brillante. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, e recuperato come spettacolo di buon livello per vari tipi di pubblico. Qualche attenzione per i minori, specie in passaggi televisivi e con l'uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film