GLI INFEDELI

Valutazione
Futile, scabroso
Tematica
Amicizia, Matrimonio - coppia, Sessualità
Genere
Commedia
Regia
Registi vari
Durata
109'
Anno di uscita
2012
Nazionalità
Francia
Titolo Originale
Les infideles
Distribuzione
Bim Distribuzione
Musiche
Evgueni & Sacha Galperine
Montaggio
Julien Leloup , Anny Danchè , Benjamin Weil , Weil & Hazanavicius

Orig.: Francia (2012) - Sogg. e scenegg.: Jean Dujardin, Gilles Lellouche, Stephane Joly, Philippe Caveriviere & Nicolas Bedos da un'idea originale di Jean Dujardin - Fotogr.(Scope/a colori): Guillaume Schiffman - Mus.: Evgueni & Sacha Galperine - Montagg.: Julien Leloup (La domanda), Anny Danchè (Bernard, Thibault, Simon, Gli infedeli anonimi, Lolita, Las Vegas), Benjamin Weil (Prologo), Weil & Hazanavicius (La coscienza pulita) - Dur.: 109' - Produz.: JD Prod, Jean Dujardin, Black Dynamite Films, Guillaume Lacroix, Eric Hannezo.

Interpreti e ruoli

PROLOGO : Dujardin (Re: Fred Cavayé), Lellouche (Fred), Géraldine Nakache - BERNARD : Lellouche (Greg), Eric De Montalier (Stéphanie), Dolly Golden - LA COSCIENZA PULITA : Dujardin (Re: Alexandre Courtès), Lellouche (Bernard), Isabelle Nanty (medico), Maeva Pasquali (l'amante), Aina Clotet - THIBAULT : Guillaume Canet (Re: Michel Hazanavicius), Annabelle Naudeau - LOLITA : Lellouch (Laurent), Dujardin (Antoine), Clara Ponsot - LA DOMANDA : Dujardin (Christine), Lellouche (Nathalie), Alexandra Lamy (Julia), Anne Suarez - SIMON : Manu Payet (Re: Alexandre Courtés), Bénédicte Vrignault - GLI INFEDELI ANONIMI : Dujardin (Thibault), Lellouche (Agnèes), Sandrine Kimberlain - LAS VEGAS : Dujardin ( moglie di Thibault), Lellouche (Re: Eric Lartigau), Mathilda May (Eric)

Soggetto

PROLOGO: Greg tradisce abitualmente la moglie e l'amico Fred lo spalleggia - BERNARD: in ospedale per una visita, Bernard viene trovato dalla moglie in una posizione certamente insolita - LA COSCIENZA PULITA: in trasferta per un convegno, Laurent passa l'ultima notte in albergo nella affannosa ricerca di una compagnia femminile - THIBAULT: Thibault viene sorpreso dalla moglie e per nascondere il tradimento getta il gatto dalla finestra - LOLITA: Eric ha una relazione con Ines, studentessa. Lei, molto più giovane di lui, frequenta i suoi coetanei e Eric è in difficoltà - LA DOMANDA: Olivier e Lisa cominciano per gioco a parlare dei rispettivi tradimenti, e poi finiscono in dramma - SIMON: Simon viene sorpreso dalla moglie mentre in garage prende a frustate una prostituta -GLI INFEDELI ANONIMI: un gruppo di uomini dediti al tradimento cerca di rispondere alle domande della psicanalista Marie Christine - LAS VEGAS: Fred e Greg arrivano a Las Vegas in viaggio premio decisi a conquistare tutte le donne. Finiscono per fare coppia fissa e darsi allo spettacolo.

Valutazione Pastorale

Jean Dujardin è diventato famoso (in Italia e non solo) grazie al recente "The Artist", insignito dei più prestigiosi premi Oscar 2012. Lui e Gilles Lellouche sono gli ideatori di questo progetto, che, nelle intenzioni, voleva unire la voglia di fare un film a episodi e (dicono) "...andare fino in fondo alle cose, proporre situazioni divertenti, un po' sovversive, che sconvolgono e suscitano una reazione(...)". Gli episodi ci sono (con un prologo e alcune 'pillole', ossia rapidi sketch) e c'è qualche situazione divertente. Quasi tutto il resto é assente: soprattutto la capacità di uscire dal prevedibile che le schermaglie marito-moglie-tradimento implicano e replicano. Rinnovarsi forse non è facile ma quando le varianti si limitano a dare spazio ad aspetti erotici dettagliati, insistiti e non necessari, l'impianto generale ben presto accusa il fiato corto. Tra i tanti, solo "La domanda" mantiene un impianto teso e motivato, le 'pillole' non hanno il cinismo lucido degli analoghi episodi brevi dei film italiani anni '60, nei copioni si ondeggia tra trasgressione, pentimento, maschilismo di ritorno. Spunta qualche inopportuna sfumatura didascalica, e il finale a Las Vegar è a dire il vero alquanto stereotipato. Molte ambizioni non risolte rendono l'operazione poco riuscita. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come futile e nell'insieme scabroso.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzabile in programmazione ordinaria, ben tenendo conto di quanto detto sopra circa il suo tono in generale poco riuscito. Attenzione è da tenere per minori e piccoli anche in vista di passaggi televisivi o di uso di dvd e di altri supporti tecnici.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film