I VISITATORI DEL SABATO SERA

Valutazione
Inconsistente, Grossolanità
Tematica
Genere
Fantastico
Regia
Lucas Reiner
Durata
75'
Anno di uscita
1992
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
SPIRIT OF '76
Distribuzione
Columbia Tri Star Films Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Lucas Reiner Roman Coppola, Lucas Reiner
Musiche
David Nichtem
Montaggio
Glen Scantlebury

Sogg.: Roman Coppola, Lucas Reiner - Scenegg.: Lucas Reiner - Fotogr.: (normale/a colori) Stephen Lightill - Mus.: David Nichtem - Montagg.: Glen Scantlebury - Dur.: 75' - Produz.: Susie Landau

Interpreti e ruoli

David Cassidy (Adam 11), Oliva D'Abo (Chanel 6), (Heinz 57), Geoff Hoyle (Eddie Trojan), Leif Garret (Chris Johnson), Jeff Mc Donald (Tommy Sears), Steve Mc Donald (Rodney Snodgrass), Liam O'Brien, Martin Von Hasmlberg, Brian Routh, Barbara Bain

Soggetto

nel 2176 gli abitanti degli Stati Uniti, che indossano tutti delle tute bianche e vivono in un mondo squallido, avendo perduto da anni l'Archivio Storico, sono privi delle notizie sul passato del loro paese, e ignorano com'era il mondo molto tempo prima. Alcuni scienziati, per apprendere notizie in proposito, interrogano inutilmente il vecchissimo Professor Von Mobil, ormai quasi incosciente, il quale balbetta solo frasi incoerenti sul 4 luglio, la libertà e il 1776, anno della nascita della nazione. Perciò tre giovani astronauti, Heinz 57, Adam 11 e la bella Chanel 6, per mezzo di una piccola nave spaziale, che li porta indietro nel tempo, partono per tornare nel 1776, ma, per un errore, si trovano invece nel 1976. Avranno solo 12 ore per la loro missione, trascorse le quali non potranno più tornare indietro. Sbarcati dalla navicella su di un bel prato alberato, i tre incontrano due giovanotti vestiti in modo sgargiante e coi capelli lunghissimi, Chris Johnson e Tommy Sears, che capiscono subito di trovarsi davanti ad alieni. Ma il loro compagno di scuola Rodney Snodgrass, campione di scienze, che li incontra poco dopo, vorrebbe catturare gli sconoscititi, e va a cercare rinforzi e ad avvertire la CIA, perché gli altri due, che conoscono la sua cattiveria lo respingono. I tre astronauti sono già cercati da due agenti segreti, che hanno ricevuto una segnalazione perciò Chris e Tom, per aiutare i nuovi amici, li mimetizzano procurando loro sgargianti vestiti, e nascondono l'astronave in una loro rimessa. I tre alieni cominciano così a conoscere la vita del '900, mentre passano le ore, e Snodgrass tende loro delle trappole, per poterli presentare alla gara di scienze, che si svolgerà quel giorno, e che egli vuol vincere. Suo fratello Eddie, che è solo un giovanotto fatuo e attraente, corteggia intanto Chanel, resa più bella dal nuovo look, e segretamente amata da Adam, col quale bisticcia spesso, mentre Heinz 57, dopo aver ricevuto un'utile lezione di storia dalla ragazza di un baraccone, capita in un seminario, dove un tirannico oratore insegna agli ascoltatori a dire "voglio" ma li copre di parolacce. Frattanto Chanel impara a ballare in discoteca con Eddie, e Rodney danneggia gravemente l'astronave, perciò Adam cerca disperatamente di rifabbricare la sostanza chimica, necessaria per il viaggio di ritorno (e ancora ignota nel 1976), e scopre fortunatamente che può riprodurla con un semplice collirio, unito ad anidride carbonica. Mentre una serie di agenti d'ogni tipo insegue i tre astronauti, il loro tempo sta per scadere. Adam ripara la macchina spaziale e i tre si riuniscono appena ìn tempo per decollare, mentre Tom e Chris, mostrando la loro partenza, vincono la gara scolastica di scienze. Tornati nell'anno 2176, i tre fanno tesoro di quanto hanno imparato nel passato, e nel corteo dei festeggiamenti per il 4 luglio fanno sfilare tutti con costumi coloratissimi e pittoreschi, mentre Adam e Chanel, che si sono dichiarati il loro amore, decidono che non hanno più bisogno di un viaggio in un'isola romantica.

Valutazione Pastorale

questo film, basato su di una trama inconsistente, e realizzato sciattamente, non riesce ad interessare né per il lato fantastico della storia, né per quello avventuroso. Tutto si limita ad una confusa serie di scene più o meno farsesche, nelle quali spiccano parole volgari, anche se nelle immagini non viene mostrato nulla di sconveniente. La regia di Lucas Reiner non ha pregi, e così pure la interpretazione di tutti gli attori.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film