IMMORTALS

Valutazione
Futile, violento
Tematica
Guerra, Violenza
Genere
Fantastico
Regia
Tarsem Singh
Durata
110'
Anno di uscita
2011
Nazionalità
Stati Uniti
Distribuzione
01 Distribution
Musiche
Trevor Morris
Montaggio
Wyatt Jones, Stuart Levy

Orig.: Stati Uniti (2011) - Sogg. e scenegg.: Charles Parlapanides, Vlas Parlapanides - Fotogr.(Panoramica/a colori): Brendan Galvin - Mus.: Trevor Morris - Montagg.: Wyatt Jones, Stuart Levy - Dur.: 110' - Produz.: Mark Canton, Ryan Kavanaugh, Gianni Nunnari, Jeff G. Waxman.

Interpreti e ruoli

Henry Cavill (Teseo), Stephen Dorff (Stavros), Luke Evans (Zeus), Mickey Rourke (Re Iperione), Freida Pinto (Fedra), John Hurt (Zeus anziano), Kellan Lutz (Poseidone), Isabel Lucas (Athena), Daniel Sharman (Ares), Anne Day Jones (Aethra), Alan Van Sprang (Dareios), Steve Byers . (Eracle)

Soggetto

Alla ricerca dell'Arco magico che potrebbe condurre alla liberazione dei Titani imprigionati nel Monte Tartarosun, re Iperione deve affrontare un nemico inatteso, il giovane Teseo. Costui in realtà è stato scelto in segreto da Zeus per opporsi al Re e condurre alla salvezza il proprio popolo...

Valutazione Pastorale

La mitologia è diventata una materia ormai talmente lontana, distante e opinabile da poter essere rimodellata a totale piacimento e senza tanti riguardi. Volendo richiamarsi al non esemplare "300", la produzione e il regista partono da alcuni personaggi conosciuti per farne pedine di una sorta di incongruo videogame, un gioco interattivo da playstation, uno scontro segnato da ralenti e scarti visivi sui quali la tecnica del 3D cala per accentuare movimenti, scontri, salti, colpi di freccia. Non c'è però solo questo. All'interno di una claustrofobica unità di luogo, i protagonisti sono lasciati ad affrontarsi in scontri, ora singoli ora collettivi, all'insegna del pulp più accentuato. Il sangue scorre senza risparmio, ed è conseguenza di un uso selvaggio e spietato di armi, spade, coltelli, e qualto altro si può trovare. Il risultato, al di là, di un esercizio formale del tutto sterile, non esiste. L'operazione è insignificante e semmai dannosa nel creare confusione e nel non aiutare a prendere distanze da cio che si vede. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come futile e del tutto violento.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato con molta cautela e per occasioni mirate, forse come occasione per una verifica della tecnica al servizio di una storia molto debole e priva di contenuti. Attenzione è comunque da tenere per minori e piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di dvd e di altri supporti tecnici.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film