LA FORTUNA DI COOKIE

Valutazione
Accettabile, brillante*
Tematica
Genere
Commedia
Regia
Robert Altman
Durata
Anno di uscita
1999
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Cookie 's fortune
Distribuzione
Lucky Red

Orig. : Stati Uniti (1998) - Sogg. e scenegg. : Anne Rapp - Fotogr. (Panoramica / a colori) : Toyomichi Kurita - Mus. : David A. Stewart - Montagg. : Abraham Lim - Dur. : 117' - Produz. : Robert Altman & Etchie Stroh.

Interpreti e ruoli

Glenn Close (Camille Dixon), Julianne Moore (Cora Duvall), Liv Tyler (Emma Duvall), Chris 0' Donnel (Jason Brown), Charles S.Dutton (Willis Richland), Patricia Neal (Jewel Mae "Cookie" Orcutt), Ned Beatty (Lester Boyle), Courtney B. Vance (Otis Tucker), Donald Moffatt, Rufus Thomas, Ruby Wilson, Lyle Lovett

Soggetto

Ad Holly Springs, piccolo centro del Mississippi, la vita procede con i ritmi lenti e un po' annoiati tipici delle zone del Vecchio Sud. Jewel Mae Orcutt, detta Cookie, oggi anziana, vive in una grande casa piena di ricordi legati al defunto marito Buck. Cookie apprezza molto la frequente compagnia del migliore amico di Buck, Willis Richard, un negro corpulento e sempre allegro. Camille Dixon, nipote di Cookie, si occupa di cultura, ed è impegnata a preparare la messa in scena della 'Salomé' di Oscar Wilde: interprete principale é sua sorella Cora, persona ingenua e non del tutto autosufficiente. Arriva la notizia del ritorno in città della figlia di Cora,Emma Duvall,ragazza dai modi ribelli e all'apparenza scostanti. Emma é molto legata alla prozia Cookie, e lei e Willis decidono di andarla a trovare e preparare un bel pranzetto. Ma nel frattempo Cookie, schiacciata dal peso dei ricordi, si é tolta la vita. Camille e Cora, le prime a passare da casa sua e a trovarla morta, decidono che in famiglia non può esserci un suicidio,e Camille sistema la casa e la stanza in modo da offrire l'idea dell'omicidio. Dopo alcune indagini, la polizia non può fare a meno di convogliare gli indizi su Willis, abituale frequentatore della signora, e lo arresta. Willis accetta la situazione, convinto di poter dimostrare la propria innocenza: Emma é con lui e gli fa compagnia nella cella della prigione. Sono la tensione, i nervi, l'insicurezza a far crollare a poco a poco il piano costruito da Camille. Tempo dopo,al termine della 'prima' di 'Salomè', Camille viene arrestata e confessa l'esistenza del suicidio. Ma a parte viene ascoltata anche Cora, che invece dice che si é trattato di un omicidio, perché Cookie era ancora viva. Camilla viene imprigionata. Sulla riva del lago, Willis, Liv e lo sceriffo siedono in silenzio. Liv si alza per andare a nuotare. La calma é tornata in paese.

Valutazione Pastorale

Autrice del soggetto e della sceneggiatura é Ann Rapp, una scrittrice nata in Texas in un villaggio di trecento abitanti, alcuni dei quali sono descritti nella storia. Altman, grande vecchio del cinema americano (il suo primo film é del 1957), ha preso in mano il copione, attratto dalla possibilità di rinnovare la propria vena 'sudista' tra l'ironico e l'affettuoso. Sullo sfondo di un paesino assolato, una dozzina di personaggi si muovono e si scontrano in un crescendo di situazioni la cui drammaticità sembra non essere avvertita. Mentre si sviluppa una trama di tipo poliziesco, ad emergere a poco a poco sono i caratteri dei personaggi: i conflitti che li rendono avversari sono attutiti lentamente da una prevalente voglia di umanità e di comprensione, e tra loro si fa strada una meditata adesione agli inciampi della 'fortuna', alla certezza della fedeltà, dell'amore, di un'arte del vivere concreta e rasserenante. Insomma Altman tratteggia, in punta di cinepresa, un film malinconico e allegro, pieno soprattutto di molta saggezza, conquistata con l'età e l'esperienza. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come positivo e da indicare come brillante per il suo ritmo fresco e quasi musicale. UTILIZZAZIONE: il film é da utilizzare in programmazione ordinaria, anche se la sua struttura articolata lo fa indirizzare ad un pubblico in grado di recepirne per intero tutte le suggestioni. E' da recuperare in omaggi a Robert Altman.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film