LA FRECCIA AZZURRA *

Valutazione
Accettabile, Semplice, famiglie*
Tematica
Film per ragazzi
Genere
Film d'animazione
Regia
Enzo D'Alò
Durata
92'
Anno di uscita
1996
Nazionalità
Italia
Distribuzione
Mikado Film
Soggetto e Sceneggiatura
Umberto Marino, Enzo D'Alò Tratto da un raccon
Musiche
Paolo Conte
Montaggio
Rita Rossi

Orig.: Italia (1996) - Sogg.: Tratto da un raccon-to di Gianni Rodari - Scenegg.: Umberto Marino, Enzo D'Alò - Fotogr.: (Normale/a colori) Silvio Pautasso - Mus.: Paolo Conte - Montagg.: Rita Rossi - Dur.: 92' - Produz.: La lanterna magica, Italia - Fama Film Ag Sviz-zera - Monipoly Productions, Lussemburgo - Distribuz.: Mikado Film (1996)

Soggetto

Nel suo piccolo e pulito negozio, la Befana riceve le ordinazioni per i doni della notte del 6 gennaio. Ma il suo assistente, il perfido dottor Scarafoni, la costringe a letto con una falsa influenza e prende in mano tutta la situazione. Il suo scopo è quello di arricchirsi il più possibile, servendo solo i bambini di clienti facoltosi. Francesco, povero e orfano, sa che non vedrà esaudito il suo desiderio di ricevere il trenino Freccia Azzurra. Ma nel negozio i giocattoli, capita la situazione, decidono di reagire. Capitanati da Spicciola, cane di pezza, scappano e si mettono a girare per la città per rista-bilire l'ordine. Finalmente la Befana si accorge di tutto, riesce a svegliare il falegname, a fargli ricostruire i giocattoli e a portarli in tempo alle case dei bambini, poveri e ricchi. Il cattivo Scarafoni finisce in galera. Francesco ha il suo dono e in più anche Spicciola, che nel frattempo è diventato un cane vero.

Valutazione Pastorale

un cartone animato di produzione italiana realizzato con buona padronanza sul piano della grafica, anche se in modo totalmente opposto ai tradizionali cartoon della Walt Disney. La storia, ispirata ad un racconto di Gianni Rodari, ha cadenze da racconto di fine Ottocento, con ambienti, atmosfere e personaggi che ricordano certi disegni del Vittorioso. Gli intenti, dal punto di vista pastorale, sono del tutto positivi: a livello di favola si sottolinea la necessità dell'onestà, il bisogno di corrispondere in egual misura alle attese di tutti i bambini, il ruolo importante della fantasia da stimolare anche in sede educativa. Tale recupero è tanto più importante, quanto più le nuove tecnologie inducono nei bambini la perdita di ritmi e sto-rie più adatte al loro sviluppo evolutivo. Utilizzazione: il film è da utilizzare in programmazione ordinaria e festiva e in tutte le circostanze in cui si voglia proporre uno spettacolo adatto a bambi-ni, famiglie, nonni accompagnatori.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film