LA GRANDE PROMESSA

Valutazione
Discutibile, Grossolanità
Tematica
Genere
Commedia
Regia
Bud Smith
Durata
108'
Anno di uscita
1990
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
JOHNNY BE GOOD
Distribuzione
C.D.I.
Soggetto e Sceneggiatura
Steve Zacharias, Jeff Buhai, David Obst
Musiche
Jay Ferguson
Montaggio
Scott Smith

Sogg. e Scenegg.: Steve Zacharias, Jeff Buhai, David Obst - Fotogr.: (normale/a colori) Robert D. Yeoman - Mus.: Jay Ferguson - Montagg.: Scott Smith - Dur.: 108' - Produz.: Adam Fields

Interpreti e ruoli

Anthony Michael Hall (Johnny Walker), Robert Downey Jr. (Leo Wiggins), Paul Gleason (Wayne Hisler), Uma Thurman (Georgia Elkans), Steve W. James (Coach Sanders), Seymour Cassel (Wallage Gibson), Michael Greene (Tex Wade)

Soggetto

Johnny Walker, un promettente giocatore di football americano, anima della sua squadra studentesca, deve scegliere dove continuare gli studi universitari e dove poter esprimere al meglio le sue doti di atleta. L'università della sua città, Ashcroft, è prestigiosa per il notevole livello culturale dei suoi corsi e per la serietà dei suoi docenti, ma con gli studenti sportivi non è generosa: non dà loro soldi, solo una borsa di studio per i più meritevoli; non offre le classiche comodità che offrono le altre università (automobili prestigiose, donne affascinanti e disponibili, serate folli e divertenti). Johnny non sa cosa fare perché l'università del Texas, della California e di Piermount gli offrono diverse possibilità di scelta. Anche i suoi familiari sono attirati con vari espedienti: il suo allenatore Wayne Hisler vorrebbe che il suo pupillo scegliesse Piermount poiché lui si è impegnato personalmente con il rettore di quella università. Johnny è influenzato anche dalla sua ragazza, Georgia Elkans, figlia del poliziotto locale (che non gradisce quel legame): ella non vorrebbe che Johnny andasse lontano e desidererebbe che il giovanotto si fermasse in città nella sua università perché le altre lo rovinerebbero come uomo per i loro metodi scorretti di gioco, per l'uso sconsiderato di farmaci e per i divertimenti sfrenati che offrono. Johnny comunque contatta tutte e tre le università e si fa quasi convincere dai loro rappresentanti ricevendo molti soldi. I suoi familiari, Georgia e i suoi amici sono preoccupati per lui: ma alla fine il giovanotto si ravvede, sceglie la sua università poiché lo sport inteso solo come mezzo per avere soldi e successo è illusorio, violento e può riservare amare sorprese. Egli vuole invece salvare la sua dignità e rifiuta nettamente ogni metodo illecito di ingaggio. Ma per lui sarebbe la rovina se non intervenisse un membro del Comitato Atletico Americano che ha seguito la sua vicenda e ha preso nota di tutti i raggiri di cui il ragazzo è stato fatto oggetto ed incrimina formalmente le due università del Texas e della California e fa arrestare i loro rappresentanti e lo stesso Hisler.

Valutazione Pastorale

è l'ennesimo film americano sullo sport che fagocita i giovani fino ad annientarne il senso critico ed ogni scrupolo morale. È uno sport visto in negativo, corrotto, privo di scrupoli che si serve di ogni mezzo per attrarre i promettenti atleti. La storia è raccontata in modo fatuo, sciocco, noioso, poco convincente, piena di volgarità, di situazioni e di battute di cattivo gusto. Il giovane protagonista tuttavia riesce a ravvedersi, a capire l'inganno e a scegliere la scuola che gli darà una solida istruzione, una completa formazione umana ed anche soddisfazioni dal punto di vista sportivo senza ricorrere ad espedienti illeciti e dannosi. Tuttavia gli elementi negativi (violenze, corruzione, cinismo) che si alternano ad elementi positivi (la presa di coscienza di Johnny, l'onestà dei suoi familiari, l'amore sincero di Georgia) fanno considerare questo film in modo non troppo intransigente e drastico. Si rilevano diverse sequenze scabrose e un linguaggio eccessivamente disinibito da parte dei protagonisti che si lasciano spesso andare anche ad atteggiamenti esibizionistici gratuiti.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV