LA SIRENETTA **

Valutazione
Accettabile, Semplice, Famiglie
Tematica
Film per ragazzi
Genere
Film d'animazione
Regia
John Musker, Ron Clements
Durata
83'
Anno di uscita
1990
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
THE LITTLE MERMAID
Distribuzione
Warner Bros Italia
Soggetto e Sceneggiatura
John Musker, Ron Clements liberamente ispirato alla fiaba di Hans Christian Andersen
Musiche
Alan Menken, Howard Ashman
Montaggio
Mark Hester

Sogg.: liberamente ispirato alla fiaba di Hans Christian Andersen - Scenegg.: John Musker, Ron Clements - Fotogr.: (panoramica/a colori) Joe Jiuliano - Mus.: Alan Menken, Howard Ashman - Montagg.: Mark Hester - Dur.: 83' - Produz.: Walt Disney Pictures, Silver Screen Partners IV

Soggetto

figlia minore del potente re del mare, Tritone, la bella sirenetta Ariel dalla voce dolcissima disubbidisce spesso agli ordini del padre, il quale le ha proibito di risalire alla superficie, di aver contatti con gli esseri umani e di raggiungere la riva. Durante una sua scorribanda, Ariel accompagnata dal pesce giallo Flounder e controllata dal granchio Sebastian, salva il giovane principe Eric, che sta per affogare in un naufragio, ma poi è costretta ad abbandonarlo semisvenuto sulla riva, dove è soccorso da uomini dell'equipaggio. Affascinato dal ricordo del bel visino di Ariel e del suo dolcissimo canto, Eric decide di ritrovare la fanciulla e di sposarla, ma non sa che si tratta di una sirena. Intanto Ariel, profondamente innamorata del principe, ottiene dalla perfida strega del mare, la piovra Ursula, di diventare donna per tre giorni, ma deve rinunciare alla sua splendida voce, della quale si impadronisce la strega, che inoltre le impone di riuscire ad ottenere (sempre nei 3 giorni) un bacio d'amore da Eric. Presto i due giovani si ritrovano, e il principe riconosce con gioia il dolce volto della sua salvatrice, che però ora è muta. Mentre al palazzo di Eric il cuoco francese Louis prepara un gran pranzo, in fondo al mare il re Tritone cerca la figlia, e cade per qualche tempo in potere della sua nemica Ursula, che, trasformatasi in una ragazza, usa la voce di Ariel per incantare il principe, il quale decide di sposarla. Ma durante il festino delle nozze, scoppia un tafferuglio, perché molti abitanti del mare si scagliano contro Ursula camuffata da sposa, e nel trambusto Ariel torna in possesso della sua voce e la strega riprende il suo orribile aspetto di piovra. Divenuta definitivamente donna per opera del re Tritone, Ariel può sposare il suo principe suggellando con un bacio il suo amore.

Valutazione Pastorale

si tratta di uno spettacolo per famiglie, dedicato ai bambini, che lo troveranno complessivamente piacevole, soprattutto per i bei colori, anche se non vi brilla una particolare fantasia. La produzione Disney ha mostrato una notevole abilità tecnica, soprattutto nel disegnare i personaggi della perfida strega Ursula, del pesce giallo Flounder e nel granchio Sebastian. Liberamente ispirata alla fiaba di Hans Christian Andersen, dove una creatura marina per amore si dissolve in candida spuma, la vicenda della sirenetta si trasforma in una storia a lieto fine. Complessivamente gradevole il film si avvale di una aderente e riuscita partitura musicale. N.B. Alla Sirenetta è abbinato un piacevole cortometraggio della Disney "Paperino guardiano del faro", in cui si assiste alla furibonda zuffa fra un pellicano e il famoso Paperino.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film