LADRI PER AMORE *

Valutazione
Discutibile, Realistico
Tematica
Genere
Commedia
Regia
Bill Bennett
Durata
96'
Anno di uscita
1996
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
TWO IF BY SEA
Distribuzione
Medusa Film
Soggetto e Sceneggiatura
Denis Leary, Mike Armstrong Dennis Leary, Mike Armstrong, Ann Lembeck
Musiche
Nick Glennie Smith, Paddy Moloney
Montaggio
Bruce Green

Sogg.: Dennis Leary, Mike Armstrong, Ann Lembeck - Scenegg.: Denis Leary, Mike Armstrong - Foto-gr.: (normale/a colori) Andrew Lesnie - Mus.: Nick Glennie Smith, Paddy Moloney - Montagg.: Bruce Green - Dur.: 96' - Produz.: James G.Robin-son

Interpreti e ruoli

Sandra Bullock (Roz), Denis Leary (Frank O'Brien), Wayne Robson (Beano), Yaphet Kotto (O'Malley), Stephen Dillane (Evan Marsh), Mike Starr, Jonathan Tucker, Michael Badalucco, Lenny Clarke, Johnny Fido, Don Gavin, Shaun R.Clark, Markus Parilo, John Friesen

Soggetto

Frank O'Brien fa l'imbianchino ma, se l'occasione è buona, a vol-te si trasforma in un ladruncolo. Roz, la sua compagna, è una cassiera, però sogna una vita stabile (nozze, casa, figli e, per lui, un lavoro senza rischi). Ora si tratta di portare a termine un "colpo" facile e (sembra) senza patemi d'animo. Purché sia l'ultimo e per sempre (così Frank promette) lei accetta di essergli vicina nella spedizione: si tratta di rubare un quadro di Matisse da quattro milioni di dollari e di consegnarlo all'acquirente interessato, ma sco-nosciuto, alle ore dieci di una domenica su di un'isola alla moda nel New England. Mediatore è Beano, il cugino di Frank, il quale fa intrallazzi del genere con l'appoggio di una piccola banda di balordi ottusi. Preso il quadro compiono una fuga rocambolesca (i due passano da un convoglio ad un "merci" e prendono, tuffandosi a volo sul ponte, il traghetto per la mitica iso-la). Frank e Roz hanno scatenato sceriffi e Fbi (il tenente O'Malley), convin-ti che il colpo sensazionale sia opera di un delinquente specialista nel ramo oggetti d'arte (lo chiamano "Occhio di tela") dichiarato morto da un decen-nio (ma al decesso O'Malley non crede). L'errore di Frank è stato di fare il furto in anticipo, per godersi con la sua bella un magnifico week-end a spese del suo parente. Invece i due incappano in altri guai. Riparatisi nella lussuosa villa di un riccone assente si spacciano per amici di famiglia; stabiliscono rapporti con un ambiguo vicino (Evan Marsh, allevatore di puledri e intendi-tore d'arte, che subito corteggia Roz) e partecipano ad un suo party per Vip (che l'imbianchino, grossolano com'è, trasforma per loro in una mezza cata-strofe, abituato com'è a modi e ambienti di tutt'altro livello). L'affetto di Roz sembra incrinarsi. Sceriffo e Fbi avanzano sulle indagini con successo: il momento della consegna del quadro prezioso si avvicina e pure Beano con un gruppo di scagnozzi si è messo alla caccia del cugino. Frattanto l'acqui-rente misterioso all'appuntamento trova il tenente O'Malley il quale, al top della soddisfazione, scopre in costui il fantomatico ladro di dieci anni prima, diventato quell'Evan, allevatore di cavalli, ma in prima linea "collezionista" di "tele" celebri. Il Matisse viene così individuato nella darsena di Evan e recuperato: l'avventuroso sbarco sull'isola, nonché il contrasto con gente di altro ceto, ha convinto Frank che per lui e Roz è venuto il momento di ritirar-si. Quindi, niente più furti e, come promette a Roz (rimastagli fedele, mal-grado i complimenti di quel dannato vicino) nozze prossime, casa, prole e lavoro onesto: il tutto accettato con altrettanti giuramenti da parte di Frank.

Valutazione Pastorale

Commedia allegra, del tipo telenovela, tuttavia scor-revole e non sgradevole. Nulla di più da aggiungere ad un certo brio. Avven-ture e solenni "papere" circa il "bon ton" in mezzo a Vip autentici (o sedi-centi tali) sono stati una vera terapia d'urto per i due vacanzieri da fine setti-mana, che in definitiva hanno messo a fuoco certe qualità personali, dopo anni di convivenza che era ora di sistemare. Tutto molto leggero con qualche noterella più realistica del dovuto. Scene, situazioni e dialoghi motivano la valutazione.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film