MELANIE

Valutazione
Discutibile, Scabrosità
Tematica
Genere
Thrilling
Regia
Terrell Tannen
Durata
87'
Anno di uscita
1989
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
SHADOWS IN THE STORM
Distribuzione
Titanus Distribuzione
Soggetto e Sceneggiatura
Terrell Tannen
Musiche
Sasha Matson
Montaggio
Marcy Hamilton, Cari Coughlin

Sogg. e Scenegg.: Terrell Tannen - Fotogr.: (normale/a colori) John J. Conner - Mus.: Sasha Matson - Montagg.: Marcy Hamilton, Cari Coughlin - Dur.: 87' - Produz.: A.J. Cervantes Ronald Altbach

Interpreti e ruoli

Ned Beatty (Thelonious Pitt), Mia Sara (Melanie), Michael Madsen (Earl), James Widdoes (Victor), Donna Mitchell (Elizabeth), Joe Dorcey (Birkenstock), William Bumiller (Terwilliger), Peter Fox

Soggetto

Thelonious Pitt, detto Thelo, bibliotecario anzianotto, che ha perduto il lavoro e non ama più la moglie, ritira i risparmi dalla banca, e parte per una vacanza in cui vuol leggere in pace il suo poeta preferito e scrivere poesie egli stesso. Fermatosi per la pioggia in un'isolata pensione fra i boschi, diretta da un giovane, vi incontra una donna bella e spaurita, che porta sul viso i segni delle botte che riceve spesso dal marito. Impietosito e affascinato, Thelo s'innamora presto di lei, le legge dei versi e accetta un appuntamento notturno in riva al fiume, che pur svolgendosi sotto una dirotta pioggia, porta subito i due ad un ardente rapporto completo. Mentre Thelo è felice ed esaltato dalla passione, viene improvvisamente assalito con violenza dal marito della donna, comparso come un'ombra nel buio, e Melanie, vedendolo in pericolo, estrae una pistola e spara alcuni colpi contro il consorte. Poi, costatatane la morte, convince lo spaventato bibliotecario ad aiutarla a disfarsi del cadavere, gettandolo nel fiume in piena. Il corpo scompare subito e allora la giovane persuade il riluttante Thelo a mettersi al volante del camioncino del morto, per far sparire anche quello in acqua. Thelo rischia la vita nell'eseguire la manovra, essendo il furgone difettoso in molte sue parti, ma comunque l'operazione riesce e l'uomo, sia pure zoppicante e con una mano ferita, può raggiungere Melanie e unirsi a lei, partendo verso un futuro d'amore. Ma presto comincia a ricevere telefonate da un ignoto ricattatore, che dimostra di sapere tutto ciò che è accaduto e di essere in possesso dei suoi occhiali. L'ex bibliotecario, sconvolto da sospetti su Melanie, ha perduto completamente la pace, e, infine, esasperato, spara alla donna per ucciderla; poi va a costituirsi e confessa alla polizia due omicidi. Ma presto scopre di non averne commesso nessuno, e di essere stato invece giocato da Melanie e dal suo amante, il direttore della pensione, che volevano estorcergli il denaro, di cui lo sapevano in possesso. Mentre i due perfidi cercano invano il pacchetto dei soldi fra montagne di spazzatura, Thelo, investito da un furgone, in cui viaggia una bionda bibliotecaria, che lo soccorre, ha forse trovato in lei la compagna ideale.

Valutazione Pastorale

il film passa troppo rapidamente dalla divertita presentazione del protagonista anzianotto, goffo e sommamente ingenuo, al tono del thrilling al momento del finto omicidio del marito, e quindi alla persecuzione del malcapitato bibliotecario da parte del ricattatore e alla atmosfera di ossessione e sospetto, che avvelena i rapporti tra i due fuggiaschi. Cosicché quest'opera non ha uno stile deciso, ma il suo difetto principale è quello di non saper creare il mistero, né il dubbio, essendo il meccanismo della trama fin dal principio chiarissimo. Qualche notazione acuta, come quella che Thelo, impetositosi sul principio per le percosse che Melanie subisce da colui che egli credeva suo marito, finisca poi col picchiarla nello stesso modo, perché esasperato dalle bugie, che essa gli dice, resta troppo superficialmente accennata. I protagonisti, Ned Beatty e Mia Sara sono efficaci. Qualche situazione e alcune scene scabrose motivano la valutazione.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film