MEZZO PROFESSORE TRA I MARINES

Valutazione
Accettabile, Realistico
Tematica
Film per ragazzi
Genere
Commedia
Regia
Penny Marshall
Durata
100'
Anno di uscita
1994
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
RENAISSANCE MAN
Distribuzione
Cecchi Gori Group
Soggetto e Sceneggiatura
Jim Burnstein
Musiche
Hans Zimmer
Montaggio
George Bowers, Battle Davis

Sogg. e Scenegg.: Jim Burnstein - Fotogr.: (normale/a colori) Adam Greenberg - Mus.: Hans Zimmer - Montagg.: George Bowers, Battle Davis - Dur.: 100' - Produz.: Sara Colleton, Elliot Abbott, Robert Greenhut

Interpreti e ruoli

Danny De Vito (Bill Rago), Gregory Hines (Sergente Lou Cass), James Remar (Capitano Murdoch), Ed Begley jr. (Jack Markin), Lillo Brancato jr. (Donnie Benitez), Stacey Dash (Miranda Myers), Clifford Robertson (Colonnello James), Richard T.Jones, Khalil Kain, Peter Simmons, Greg Sporleder, Mark Wahlberg, Kadeem Hardison

Soggetto

a Detroit, Bill Rago, un pubblicitario licenziato perché in ritardo ad un'importante riunione, all'ufficio di collocamento trova un incarico per un anno come insegnante presso un vicino centro di addestramento dei marine. L'impatto con l'ambiente e gli scolari, che sono i meno brillanti del corso, non è dapprima molto felice, ma a poco a poco Bill riesce a convertirli allo studio dell' Amleto. Mentre il sergente Lou Cass osteggia in ogni modo Bill, questi si guadagna la fiducia dei giovani soldati e riesce addirittura a portarli in permesso in Canada ad assistere in teatro alla recita dell' Enrico V. Colpito dall'intelligenza di un alunno di colore, Hobbs, lo segnala al capitano Murdoch, ma costui scopre nell' incartamento che il ragazzo ha precedenti per droga e lo fa arrestare ed espellere. Il gelo tra Bill ed i suoi alunni, che non lo perdonano, viene sciolto dall'esibizione di Rago alla torre d'addestramento dove questi affronta una coraggiosa discesa a corda doppia. Fatta amicizia con Marie, un sergente dell' amministrazione, tenta anche di rendere giustizia alla memoria del padre della recluta Davis, morto da eroe in Vietnam; inoltre, dopo una felice esibizione di Donnie Benitez, un newyorkese assai vivace, in un monologo shakespeariano a beneficio dell'arcigno Lou, decide di far sostenere un esame ai giovani studenti, ormai recuperati sul piano dell'addestramento fisico: entusiasti essi superano brillantemente la prova. Bill, che ha scritto al direttore del carcere dove sta Hobbs segnalando il caso, riceve una lettera da questi che ha letto l'Otello e tra breve uscirà in libertà vigilata. Al giuramento finale, Davis riceve la medaglia alla memoria del padre. Bill ha anche riconquistato la figlia, appassionata di astronomia, regalandole un biglietto per il sospirato viaggio in Messico, nonché un telescopio, per vedere l' eclisse. Ormai entusiasta dell' insegnamento Bill Rago accetta per l' anno successivo di continuare ad insegnare.

Valutazione Pastorale

solo le evidenti buone intenzioni e la quantità di validi sentimenti profusi in questa pellicola assai modesta e velleitaria impediscono di definirla inconsistente. La parte più debole è ovviamente quella culturale, e se non si conoscesse il livello base delle giovani generazioni negli Stati Uniti, ed in specie in un ambiente come quello raffigurato, non si saprebbe se ridere o piangere o restare senza parole di fronte alle osservazioni di ragazzi che esternano ovvietà incredibili come frutto di un profondo lavoro critico. L' idea di far recitare a reclute Amleto in classe non sarebbe male di per sé e il brano dell' Enrico V recitato sotto la pioggia dalla recluta occhialuta ha un suo fascino cinematografico, ma è troppo poco. Tuttavia da un punto di vista pastorale, a parte il gergo militaresco tipico dell'ambiente, non ci sono elementi di riserve. De Vito spadroneggia, come al solito, malgrado un doppiaggio del tutto inadatto.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film