NELLY E MR ARNAUD ***

Valutazione
Complesso, Discutibile, Dibattiti
Tematica
Amicizia, Anziani, Psicologia
Genere
Drammatico
Regia
Claude Sautet
Durata
110' Coproduz.: Les Film Alain Sarde, TF1 Films Productions, Francia
Anno di uscita
1996
Nazionalità
Francia
Titolo Originale
NELLY ET MONSIEUR ARNAUD
Distribuzione
Cecchi Gori Distribu-zione
Soggetto e Sceneggiatura
Claude Sautet
Musiche
Philippe Sarde
Montaggio
Jacqueline Thiedot

Sogg.: Claude Sautet - Sce-negg.: Claude Sautet, Jacques Fieschi, Yves Ulmann - Fotogr.: (panorami-ca / a colori) Jean-Françoise Robin - Mus.: Philippe Sarde - Montagg.: Jacqueline Thiedot - Dur.: 110' Coproduz.: Les Film Alain Sarde, TF1 Films Productions, Francia - Cecchi Gori Group Tiger Cinematografica, Ita-lia - Prokino Filmproduktion, Germania

Interpreti e ruoli

Michel Serrault (Arnaud), Emmanuelle Beart (Nelly), Jean-Hugues Anglade (Vincent Granec), Charles Berling (Jérôme), Michael Lon-sdale (Dolabelle), Claire Nadeau, Françoise Brion, Michèle Laroque, Char-les Berling, Jean-Pierre Lorit, Michel Albertini, Daniele Lebrun, Olivier Pajot, Alexandre Chappuis, Karine Foviau, Laure Chamay, Sylvie Jobert, Janine Souchon

Soggetto

A Parigi, la venticinquenne Nelly, esperta di grafica computeriz-zata, si barcamena tra un lavoro e l'altro. Il marito Jérôme non l'aiuta certo, limitandosi a oziare leggendo i giornali o guardando la televisione. Preoccu-pata per i sei mesi di affitto arretrati, dopo l'iniziale titubanza, accetta la generosa offerta di un anziano ex magistrato e uomo d'affari, Mr. Arnaud, che l'amica Jacqueline le ha presentato. L'uomo le offre anche di scrivere al computer il suo romanzo. Lei accetta e interviene anche con critiche severe, che Arnaud accetta, rivelandole di essere separato dalla moglie, Lucie, e di avere due figli. Il rapporto a mano a mano diventa più confidenziale e Nelly viene invitata dal giovane editore Vincent Granec per esaminare il lavoro svolto: i due si frequentano e Arnaud cerca di provocare con le sue domande indiscrete Nelly. Poiché Arnaud soffre di dolori articolari Nelly allevia il suo dolore alla schiena e lui per gratitudine la porta in un ristorante lussuoso: la simpatia tra i due si rinsalda, ma dopo cena lei, brilla, va da Vincent e passa la notte con lui. Una telefonata la informa che Jérôme sta male, ma è solo un eccesso di sonniferi: l'uomo ha già un'altra compagna. Frustrata, Nelly lavora controvoglia e per questo Arnaud la rimbrotta. Successivamen-te Arnaud confida a Jacqueline la pena del suo impossibile sentimento per la giovane alla quale rivela, in un impulso di sincerità, il suo passato oscuro, il rapporto con un misterioso amico, Dolabelle, ex socio da lui rovinato per far-gli pagare una bancarotta e che ora mantiene. Frattanto Vincent tenta invano di convincere Nelly a vivere con lui. Dopo una giornata intensa di lavoro, essendo tardi per rientrare, Nelly si ferma da Arnaud che la guarda dormire: lei si sveglia e lo prende per mano. L'arrivo di Lucie, che ha perso il compa-gno, fa precipitare le cose. Arnaud affida il romanzo appena finito alla gio-vane e parte con l'ex moglie per un giro del mondo. Un ultimo abbraccio e Nelly è di nuovo sola a vagare per le strade di Parigi.

Valutazione Pastorale

Il film ruota attorno al motivo sotterraneo ma palpi-tante della fiamma che arde segretamente il vecchio magistrato, il quale gelosamente la custodisce e non ha il coraggio di svelare se non camuffando-la con autoironiche osservazioni, temendo forse un rifiuto frustrante o per esorcizzare i devastanti effetti di un sentimento che egli desidera ma non crede possibile. I protagonisti sono entrambi soli, separati, insoddisfatti dei propri legami: lui e la sua ex moglie con l'amico a Ginevra, il figlio con cui non si parla da anni a Seattle, la figlia con cui ha un rapporto distaccato; lei che non riesce a trovare nessuno che mitighi la sua angoscia, dal marito, ozioso e ipocrita filosofo alternativo, al prevedibile Vincent, con i suoi soldi e le sue idee borghesi. Arnaud, che ammette di aver giocato freddamente con la vita, con gli uomini come giudice, con soldi e potere come uomo d'af-fari, è ora alle prese con qualcosa che potrebbe aprire il suo cuore refrattario ad un sentimento d'amore. Ed ecco che Lucie diventa il salvagente adatto per rifugiarsi nella malinconica sicurezza della "normalità". Il quadro nega-tivo o discutibile dei rapporti Nelly-Jérôme e Nelly-Vincent viene in parte temperato dalle problematiche che esso suscita. Un mondo di incomprensio-ni e di rinunce dolorose, ma anche di perdono, di accettazione di sé stessi.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film