NEMICHE PER LA PELLE

Valutazione
Futile, superficialità
Tematica
Donna, Ecologia, Famiglia
Genere
Commedia
Regia
Luca Lucini
Durata
92'
Anno di uscita
2016
Nazionalità
Italia
Titolo Originale
/////
Distribuzione
Good Films
Soggetto e Sceneggiatura
Doriana Leondeff, Francesca Manieri Margherita Buy, Doriana Leondeff, Francesca Manieri
Musiche
Fabrizio Campanelli
Montaggio
Massimo Fiocchi

Orig.: Italia (2016) - Sogg.: Margherita Buy, Doriana Leondeff, Francesca Manieri - Scenegg.: Doriana Leondeff, Francesca Manieri - Fotogr.(scope/a colori): Claudio Cofrancesco - Mus.: Fabrizio Campanelli - Montagg.: Massimo Fiocchi - Dur.: 92' - Produz.: Donatella Botti per Bianca con RAI Cinema.

Interpreti e ruoli

Margherita Buy (Lucia), Claudia Gerini (Fabiola), Giampaolo Morelli (Giacomo), Paolo Calabresi (Stefano), Gigio Morra (Attilio), Lucia Ragni (sig.ra Innocenti), Andrea Bosca (Ruggero), Shi Yang Shi (Marco Chang), Pia Engleberth (suora), Federica Fracassi (Coralla), Bettina Giovannini (Melinda), Carola Stagnaro (acquirente 2), Chiara Tomarelli (Alberica), Investitore cinese (Huang Chengjing), Paolo senjor (Stefano Santospago), Paolo junior . (Jasper Cabal)

Soggetto

Lucia e Fabiola ricevono quasi nello stesso momento la notizia della morte di Paolo. L'uomo era stato sposato con entrambe e a lungo le due avevano litigato duramente per quel legame. Ora Stefano, l'avvocato, riesce a riunirle e a comunicare loro che Paolo, al momento di morire aveva affidato alle due donne il compito di occuparsi di un bambino avuto da un'altra donna...

Valutazione Pastorale

Si può partire da quello che la Buy ha dichiarato durante la conferenza stampa: "E' un soggetto che avevo scritto tempo addietro e avevo messo da parte. Poi, spinta dalla produttrice Donatella Botti, l'ho ripreso, ho condiviso l'idea di una sceneggiatura e del film che ne è seguito". Il fatto di aver rimesso in piedi una cosa 'vecchia' significa che il testo è stato ripreso e in parte modificato, aggiornandolo all'attualità. In effetti per oltre un'ora il copione poggia tutto sul contrasto tra le due donne, sulle differenze dei rispettivi personaggi. Arrivista, aggressiva e provocatoria la Fabiola delle Gerini; timida, incerta, un po' remissiva la Lucia della Buy. Ma alla fine sono due facce della stessa medaglia, di una donna che resta spiazzata perché le manca lo scudo della maternità. Lucia e Fabiola restano in guerra tra loro perché non vogliono perdere la possibilità di avere un figlio da crescere. Nel finale il tribunale assegna il bambino ad una delle due, ma la vera decisione è quella che prendono entrambe, tutte e due pronte a tenere per mano il bambino e a farlo crescere di comune accordo. Ancora una volta una commedia va più a fondo dei temi che affronta, e supera una lettura immediata. Un commedia divertente e ben fatto permette di affrontare tematiche delicate e non scontate. Ma proprio perché si ride, e tutto è leggero, l'insieme del copione risulta, dal punto di vista pastorale, alquanto futile e nell'insieme non privo di superficialità.

Utilizzazione

Il film è da utilizzare in programmazione ordinaria e in occasioni successive, ben tenendo presente che , dietro il tono brillante della commedia, si evidenziano altri possibili bersagli.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film