NINE

Valutazione
Consigliabile, Semplice
Tematica
Cinema nel cinema, Musica, Storia
Genere
Musical
Regia
Rob Marshall
Durata
121'
Anno di uscita
2010
Nazionalità
Stati Uniti
Distribuzione
01 Distribution
Soggetto e Sceneggiatura
Michael Tolkin, Anthony Minghella basato sul musical di Broadway scritto da Arthur L. Kopit con musica e parole di Maury Yeston
Musiche
Andrea Guerra
Montaggio
Claire Simpson, Wyatt Smith

Orig.: Stati Uniti - Sogg.: basato sul musical di Broadway scritto da Arthur L. Kopit con musica e parole di Maury Yeston - Scenegg.: Michael Tolkin, Anthony Minghella - Fotogr.(Scope/a colori): Dion Beebe - Mus.: Andrea Guerra - Montagg.: Claire Simpson, Wyatt Smith - Dur.: 121' - Produz.: Marc Platt, Harvey Weinstein, John DeLuca, Rob Marshall.

Interpreti e ruoli

Daniel Day-Lewis (Guido Contini), Nicole Kidman (Claudia), Marion Cotillard (Luisa Contini), Penelope Cruz (Carla), Judi Dench (Lilli), Sophia Loren (la mamma di Guido), Kate Hudson (Stephanie), Fergie (Saraghina), Ricky Tognazzi (Dante), Sandro Dori (Pappalardo), Giuseppe Cederna (Fausto), Elio Germano (Pierpaolo), Roberto Nobile (Jaconelli), Valerio Mastandrea (De Rossi), Remo Remotti (cardinale), Martina Stella . (Donatella), Monica Scattini (direttrice della pensione), Roberto Citran (medico Rondi)

Soggetto

A Cinecittà Guido Contini partecipa alla conferenza stampa di presentazione del suo atteso, nono film che dovrebbe intitolarsi "Italia". In realtà del film non c'è ancora traccia. Contini scappa e si rifugia in un albergo sul litorale romano. Circondato dalle donne della sua vita (l'amante Carla, la moglie Luisa, l'attrice Claudia, la costumista Lili, la giornalista di Vogue Stephanie, la Saraghina della sua infanzia, e la sua amata mamma), cerca ispirazione e l'uscita dal suo stato confusionale. Nel teatro 5 queste donne diventano protagoniste dei suoi desideri, sogni, ricordi attraverso composizioni di danza e musica. Dopo un periodo di isolamento, Guido si sente pronto a ricominciare. Entra di nuovo in teatro, si siede dietro la m.d.p. e lascia che vengano pronunciate le due fatidiche parole: "Silenzio" e "Azione".

Valutazione Pastorale

Alla c.s. di presentazione, Rob Marshall ha tenuto a precisare che: "(...)non si tratta di un film nuovo ma della versione cinematografica del musical di Broadway". "Nine" fu scritto da Arthur L. Kopit con parole e musica di Maury Yeston. Questi, innamorato di "8 1/2", andò a Roma per parlare con Fellini e avere il suo benestare. Il Maestro pose l'unica condizione di non usare lo stesso titolo. Così "Nine", musical, andò in scena al 46th Street Theatre di Broadway il 2 maggio 1982, facendo registrare ben 729 repliche. Dal teatro al cinema sono passati alcuni anni, e nel frattempo il genere 'musical' é andato in declino. Tuttavia, dopo il successo di "Chicago", Marshall ha voluto rischiare. Il risultato é un prodotto sicuramente sfarzoso e suggestivo, ma anche un po' tiepido sotto il profilo dell'impatto emotivo. Cast internazionale, belle musiche e coreografie senza risparmio da un lato, qualche freddezza espressiva dall'altro, forse perché nel frattempo la materia narrativa (Fellini, la dolce vita, i paparazzi, la Roma fine anni '50) è diventata alquanto logora e stereotipata. Resta comunque uno spettacolo di elevato livello, per un film che, dal punto di vista pastorale, é da valutare come consigliabile e nell'insieme semplice.

Utilizzazione

Il film è da utilizzare in programmazione ordinaria e in seguito come proposta comunque opportuna per riparlare di 'musical' e del rapporto tra cinema americano e cinema italiano.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film