NOWHERE BOY

Valutazione
Consigliabile, Realistico
Tematica
Adolescenza, Famiglia, Famiglia - genitori figli, Musica
Genere
Drammatico
Regia
Sam Taylor Wood
Durata
98'
Anno di uscita
2010
Nazionalità
Gran Bretagna
Distribuzione
01 Distribution
Soggetto e Sceneggiatura
Matt Greenhaigh tratto dal libro di memorie "Imagine: Growing Up with My Brother John Lennon" di Julia Baird
Musiche
Alison Goldfrapp, Will Gregory
Montaggio
Lisa Gunning

Orig.: Gran Bretagna (2009) - Sogg.: tratto dal libro di memorie "Imagine: Growing Up with My Brother John Lennon" di Julia Baird - Scenegg.: Matt Greenhaigh - Fotogr.(Scope/a colori): Seamus McGarvey - Mus.: Alison Goldfrapp, Will Gregory - Montagg.: Lisa Gunning - Dur.: 98' - Produz.: Robert Bernstein, Kevin Loader, Douglas Rae.

Interpreti e ruoli

Aaron Johnson (John Lennon), Anne Marie Duff (Julia Lennon), Kristin Scott-Thomas (Mimi Smith), David Threlfall (zio George), Thomas Brodie Sangster (Paul McCartney), Ophelia Lovibond (Marie Kennedy), Sam Bell (George Harrison), Jack McElhone (Eric Griffiths), Les Loveday (Teddy), Simon Lowe . (Jim Gretty)

Soggetto

A Liverpool, negli anni '50, il quindicenne John Lennon, che da tempo vive con la zia Mimi, riprende i rapporti con la madre Julia (che ha una nuova famiglia) e con lei riesce a coltivare la passione per i nuovi ritmi musicali, le suggestioni di Elvis Presley e il rock 'n roll. Refrattario alla scuola, John coinvolge alcuni amici e nasce un gruppo che comincia ad esibirsi in locali e feste cittadine. Il successo arriva, ma per John il problema resta quello del difficile rapporto con la madre e la zia. Proprio quando tra le due donne sembra profilarsi una reciproca comprensione, Julia muore in un incidente stradale. Per John il colpo è duro, l'unica via d'uscita é andare a suonare lontano. Il gruppo accetta un incarico e va ad esibirsi ad Amburgo.

Valutazione Pastorale

Il punto di partenza é un libro di memorie, e quindi si dovrebbe supporre che i fatti raccontati siano in generale autentici. E' probabile che il copione sia stato riscritto con i doverosi aggiustamenti di dramma e di commozione. A rendere interessante questa operazione di recupero delle 'origini' di John Lennon e dei futuri Beatles è tuttavia l'atmosfera, questa sì, fortemente autentica che si respira nei luoghi, negli ambienti, nei dialoghi. Bravo il regista a comporre un quadro d'ambiente che tocca il 'vero' più che il 'ricostruito', incisivi gli attori nel dare credibilità ai rispettivi ruoli. Mentre l'ancora giovanissimo John parte per Amburgo, sappiamo che di lì a poco si aprire un pagina epocale di storia della musica. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come consigliabile, e nell'insieme realistico.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria e, più utilmente, in occasioni mirate per parlare del 'personaggio' Lennon, e dell'Inghilterra anni '50.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film