OGNI LASCIATO E’ PERSO

Valutazione
Discutibile, ambiguità
Tematica
Matrimonio - coppia, Solidarietà-Amore
Genere
Commedia
Regia
Piero Chiambretti
Durata
97'
Anno di uscita
2001
Nazionalità
Italia
Titolo Originale
/////
Distribuzione
Columbia Tristar Films Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Leo Benvenuti, Piero Chiambretti, Piero De Bernardi, Diego Amodio Piero Chiambretti con la partecipazione amichevole di Tiberio Fusco
Montaggio
Mirco Garrone

Orig.: Italia (2000) - Sogg.: Piero Chiambretti con la partecipazione amichevole di Tiberio Fusco - Scenegg.: Leo Benvenuti, Piero Chiambretti, Piero De Bernardi, Diego Amodio - Fotogr.(Panoramica/a colori): Massimo Pau - Mus.: - Montagg.: Mirco Garrone - Dur.: 97' - Produz.: Lierka e Rita Rusic.

Interpreti e ruoli

Piero Chiambretti (Piero C.), Vanessa Asbert (Beatrice), Gretha Cavazzoni (Martina), Annalisa Bugliani (Isabella), Antonio Catania (Diego), Carlo Ferrari (Charlie), Tiberio Fusco (Tiberio), Felice Andreasi (Trovato), Aldo Izzo (Izzo), Carlo Croccolo . (primario)

Soggetto

Conduttore televisivo di successo della trasmissione 'That's amore', il torinese Piero C. vive una vita di buone soddisfazioni tra Roma e il capoluogo piemontese. Purtroppo Beatrice, la donna che ama in modo totale, un brutto giorno lo lascia senza una spiegazione precisa. Da quel momento Piero entra in uno stato di profonda depressione, dal quale sembra impossibile uscire. Cerca un po' di consolazione presso gli amici, ma qui va peggio che mai: uno é medico in una clinica per malattie mentali, l'altro é ricoverato nella stessa clinica. Accanto a Piero c'é Martina, una ragazza che cerca di sostenerlo e aiutarlo. C'è poi il portiere dello stabile in cui abita, un uomo pronto ad accorrere ai suoi richiami. Martina é innamorata di Piero, lo si vede chiaramente da come si comporta: solo lui non se ne accorge,e al contrario, quando le cose si mettono male anche sul lavoro e viene allontanato dalla televisione, ecco che si sfoga con lei, trattandola male. Sembra nascere una storia con Isabella, collega televisiva che arriva con un santone indiano, sembra disponibile, ma poi lo lascia. Ormai tutto precipita. Martina é andata via, Beatrice é incinta di un altro uomo. A Piero non resta che tentare il suicidio, Gli amici lo salvano, e, poco dopo, le cose cambiano. Martinas torna, stavolta Piero non la lascia andare. I due si sposano, sembrano felici. Ma tempo dopo si separano. La solitudine ricomincia ma forse potrà essere superata.

Valutazione Pastorale

Anche Piero Chiambretti, comico di successo in tanti spettacoli televisivi, non vuole essere da meno dei colleghi che lo hanno preceduto e va ad ingrossare la lunga lista dei transfughi dal piccolo al grande schermo. Naturalmente è attore protagonista, autore del soggetto, e regista. E buon per lui che, nello stendere il copione, si é fatti 'aiutare' dalla coppia Benvenuti-De Bernardi (ma è stato l'ultimo lavoro scritto dal povero Leo Benvenuti prima della morte). Comunque Chiambretti mette in scena se stesso: e non poteva essere altrimenti. La televisione, il successo, Torino, le donne, i sentimenti: niente di nuovo, qualche macchietta azzeccata, qualche passaggio divertente, ma più spesso si tratta di una storia che gira su se stessa con troppi passaggi a vuoto, ripetitiva e inconcludente. Arriva ancora una volta la conferma che fare un film è cosa ben diversa dal mettere insieme una serata televisiva. Saremmo di fronte ad uno dei tanti prodotti insignificanti, se non fosse per una serie di atteggiamenti eccessivi e disinvolti del protagonista che compongono un quadro esistenziale non sempre esemplare: soprattutto nella parte finale sentimenti, matrimonio e separazione vengono affrontati con leggerezza e totale indifferenza. Per questo, dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come discutibile, sottolineando le ambiguità che caratterizzano alcuni passaggi. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria con attenzione per la presenza dei minori. Non si vedono altri modi di utilizzazione, se non quello abituale di farlo entrare nel numero dei titoli che rappresentano il rapporto cinema italiano-televisione. Attenzione anche in casi di passaggi televisivi casalinghi.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film