PREMONIZIONI

Valutazione
Inaccettabile, Insano
Tematica
Genere
Fantastico
Regia
Brett Leonard
Durata
112'
Anno di uscita
1996
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
HIDEAWAY
Distribuzione
Columbia Tri Star Film Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Andrew Kevin Walker, Neal Jimenez liberamente ispirato al romanzo "Hideaway" di Dean R. Koontz
Musiche
Trevor Jones
Montaggio
B.J.Sears

Sogg.: liberamente ispirato al romanzo "Hideaway" di Dean R. Koontz - Scenegg.: Andrew Kevin Walker, Neal Jimenez - Fotogr.: (scope/a colori) Gale Tattersal - Mus.: Trevor Jones - Montagg.: B.J.Sears - Dur.: 112' - Produz.: Jerry Baerwitz, Agatha Hanczakowski, Gimel Everett VIETATO AI MINORI DEGLI ANNI QUATTORDICI

Interpreti e ruoli

Jeff Goldblum (Hatch Harrison), Christine Lahti (Lindsey Harri-son), Alicia Silverstone (Regina Harrison), Alfred Molina (Jonas Nyebern), Jeremy Sisto (Vassago), Rae Dawn Chong (Rose Orwetto), Kenneth Welsh, Suzy Joachim, Shirley Broderick, Tom McBeath, Joely Collins, Roger R.Cross, Don S. Davis, Rebecca Toolan

Soggetto

La famiglia Harrison (padre Hatch, moglie Lindsey e figlia quin-dicenne Regina) durante un viaggio di notte in automobile si scontra con un camion che fa precipitare la vettura in un gelido fiume. La sciagura piu nera perseguita la famiglia Harrison, che anni prima ha perso una bimbetta (Samantha) per un investimento vicino al praticello di casa. Grazie alle cure del dottor Jonas Nyebern, Hatch, in coma, riesce a risvegliarsi dopo aver tra-scorso quell'intervallo subendo emozioni e visioni: ha visto la figlia morta, pero sorridente e felice. Ma e anche sicuro che non sono mancate altre espe-rienze, che ora cominciano a tormentarlo. L'aiuto e l'affetto della moglie e di Regina non bastano: Hatch appare mutato, ha la sensazione di essere tor-nato dall'Aldila avvinto da un legame irreversibile con una entita fortissima, impersonata da Vassago, un assassino che praticamente lo condiziona e fa soffrire. Costui e un giovane psicopatico (tempo prima suicidatosi, ma "sal-vato" dal proprio padre, il dottor Nyebern) il quale sul piano fisico ha un limite: puo vedere solo attraverso gli occhi di Hatch, che vede unicamente cio che il killer percepisce, poiche la luce naturale gli impedisce la norma-lita. E Hatch, che ora e come una sorta di protesi vivente per Vassago, di cui preavverte intenzioni e movimenti, teme il peggio per Lindsey e la figlia Regina, trovandosi nella situazione di un posseduto (e complice di orribili delitti) da parte di una oscura presenza. Aiutato dalla sensitiva Rose Orwet-to, Hatch cerca di sfuggire ad incubi e tormenti: sul piano clinico, Hatch manifesta quel senso di colpa che lo ha sempre afflitto per la morte della sua bambina. Per rimuoverlo, Hatch, dopo la luminosa visione di cui ha benefi-ciato nel tempo passato "dall'altra parte", e costretto a trascorrere momenti paurosi e duri. La resa dei conti decisiva avviene una notte in un Luna Park, dove Hatch e Vassago (che nel frattempo ha sequestrato Regina) hanno modo di lottare tra loro: il malvagio precipita nel fuoco di un incendio furio-so, che brucia anche il suo legame psichico con Hatch, finalmente liberatosi dal suo cattivo genio.

Valutazione Pastorale

Qui convivono il Bene e il Male, eternamente riva-li, ma anche la Luce e l'Oscurita, tanto per aggiungervi qualcosa di nuovo; piu gli occhi dello sfortunato Harrison, chiamato a far da ultrasensibile recet-tore. Il regista Brett Leonard evidentemente vuole immergersi con gli spetta-tori nell'horror psicologico. Il suo film, che e tratto da "Cuore nero" (Hideaway) di Dean R. Koontz, alimenta immagini e suggestioni errate e fuorvianti, anche se il finale inneggia alla sconfitta delle forze malvagie.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film