SAN VALENTINO DI SANGUE IN 3D

Valutazione
Futile, violento
Tematica
Violenza
Genere
Horror
Regia
Patrick Lussier
Durata
101'
Anno di uscita
2009
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
My Bloody Valentine 3D
Distribuzione
Medusa Film
Soggetto e Sceneggiatura
Todd Farmer, Zane Smith tratto dal copione di Stephen Miller e basato sulla sceneggiatura di John Beaird
Musiche
Michael Wandmacher
Montaggio
Cynthia Ludwig, Patrick Lussier

Orig.: Stati Uniti (2009) - Sogg.: tratto dal copione di Stephen Miller (1981) e basato sulla sceneggiatura di John Beaird (1981) - Scenegg.: Todd Farmer, Zane Smith - Fotogr.(Panoramica/a colori): Brian Pearson - Mus.: Michael Wandmacher - Montagg.: Cynthia Ludwig, Patrick Lussier - Dur.: 101' - Produz.: Jack Murray - VIETATO AI MINORI DI 14 ANNI.

Interpreti e ruoli

Jensen Ackles (Tom Hanninger), Jaime King (Sarah Palmer), Kerr Smith (Axel Palmer), Betsy Rue (Irene), Edi Gathegi (Martin), Tom Atkins (Burke), Kevin Tighe (Ben Foley), Megan Boone (Megan), Joy de la Paz . (Rosa)

Soggetto

Dieci anni dopo il giorno del massacro di San Valentino, quando ventidue persone furono uccise in miniera da un feroce assassino, Tom Hanninger torna nella cittadina di Harmony. Vorrebbe vendere quella miniera, che era del padre, ma i ricordi del passato riaffiorano e un nuovo killer, dietro la maschera del minatore, ricomincia ad uccidere. Lo sceriffo Axel conduce le indagini. Axel ha sposato Sarah che, in passato, era fidanzata con Tom. Il colpevole sembra essere uno dei due uomini. Ma il piccone del killer appare ancora nel finale.

Valutazione Pastorale

Si tratta del remake de "Il giorno di San Valentino", girato nel 1981 da George Mihalka. La novità è che é stato girato in 3D, soluzione tecnica da poco tornata in auge dopo poco confortanti apparizioni circa 50 anni fa. Pertanto chi vede il film nelle sale debitamente attrezzate a fornire gli occhialini tridimensionali potrà apprezzare la differenza. Ma tutto si ferma lì. Con o senza ritrovati tecnologici, la storia é modesta, insistita, noiosa. Efferatezze a raffica sono certo a livello di prodotto di genere e in qualche momento anche comiche. Ma alla distanza il copione mostra solo limiti e annega nei propri effettacci. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come futile, e nell'insieme violento.

Utilizzazione

c'è il divieto ai minori di 14 anni e, per il resto, il film si indirizza solo agli 'appassionati' (si fa per dire) del 'genere'. Gli altri possono astenersi senza perdere niente. Certo molta attenzione é da tenere per minori e piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV