SCARLATTI

Valutazione
Accettabile-riserve, Crudezze
Tematica
Genere
Fantastico
Regia
Frank La Loggia
Durata
108'
Anno di uscita
1989
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
LADY IN WHITE
Distribuzione
Life International
Musiche
Frank La Loggia
Montaggio
Steve Mann

Sogg. e Scen: Frank La Loggia - Fotogr.: (normale/a colori) Russel Carpenter - Mus.: Frank La Loggia - Montagg.: Steve Mann - Dur.: 108' - Produz.: Andrew G. La Marca, Frank La Loggia

Interpreti e ruoli

Lukas Haas (Frankie Scarlatti), Len Cariou (Phil), Alex Rocco (Angelo), Katherine Helmond (Amanda), Jason Presson (Geno), Renata Vanni (Mamma Assunta), Angelo Bertolini (Papà Charlie), Lucy Lee Flippin (Miss La Della)

Soggetto

Frankie Scarlatti, ragazzino di origine italiana, residente nella provincia americana degli anni '60, rientrato di corsa nello spogliatoio della scuola dopo la festa dell'Halloween, per riprendersi il berretto di lana dimenticato, vi rimane chiuso per uno scherzo dei compagni e vi passa la notte impaurito e tremante, mentre i familiari in ansia, lo cercano disperatamente con l'aiuto della polizia. Con la complicità del buio e della paura, l'ipersensibile Frankie rievoca, fra realtà e allucinazione, una lunga storia da incubo. Aggredito, infatti, da uno sconosciuto penetrato nella notte nello spogliatoio per cercare qualcosa all'imboccatura di un tombino, e subito fuggito alle sue grida, il piccolo Frankie "vede", per un'inedita specie di telepatia, la parvenza labile di Melissa, una bambina assassinata in circostanze misteriose sei anni prima, vagare leggera e inquieta alla ricerca dello spirito della madre, la "dama bianca" suicida per disperazione, con la quale non potrà ricongiungersi, finché l'assassino non verrà catturato. Ritrovato dai suoi, Frankie è ripreso dalle sue allucinazioni telepatiche e determinato ad aiutare la piccola Melissa. Gli capita così di trovarsi presso un edificio fatiscente, abitato da un'anziana pianista folle e di "vederne" uscire, ondeggiante e impalpabile, la parvenza dolente della "dama bianca", seguendo la quale giunge all'orlo di uno scoscendimento a precipizio sul mare, proprio sul punto dove dieci anni prima si era realmente consumato il delitto. Grazie alla sensibilità paranormale di cui Frankie si trova ad essere dotato, ma anche per il suo straordinario intuito investigativo, l'assassino verrà smascherato, e gli spiriti placati di Melissa e della "dama bianca" potranno librarsi nel cielo, finalmente ricongiunti.

Valutazione Pastorale

il film merita qualche attenzione per un certo non trascurabile talento che vi rivela il giovane regista. Pur non ancora sufficientemente abile nel padroneggiare la molteplicità di echi di autori e stili diversi che fa confluire nel racconto sempre a mezz'aria fra il realistico e il visionario, il paranormale e il fantastico, il giallo e il thriller né abbastanza accorto da evitare sequenze e soluzioni semplicistiche al limite del "naïf", non manca d'inventiva e d'ingegno. Scene e situazioni motivano le riserve.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film