SERGENTE BILKO *

Valutazione
Accettabile, Brillante
Tematica
Genere
Farsesco
Regia
Jonathan Lynn
Durata
93'
Anno di uscita
1996
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
SGT. BILKO
Distribuzione
U.I.P.
Soggetto e Sceneggiatura
Andy Breck
Musiche
Alan Silvestri

Sogg. e Scenegg.: Andy Breck-man - Fotogr.: (scope/ a colori) Peter Sova - Mus.: Alan Silvestri - Mon-tagg.: Tony Lombardo - Dur.: 93' - Produz.: Brian Grazer

Interpreti e ruoli

Steve Martin (Ernie Bilko), Dan Aykroyd (Colonnello Hall), Phil Hartman (Maggiore Thorn), Glenne Headly (Rita Robbins), Daryl Mitchell, Austin Pendleton, Chirs Rock, Eric Edwards, Max Casella, John Marshall Jones, John Ortiz, Brian Leckner, Pamela Segall, Dan Ferro, Catherine Sil-vers

Soggetto

Il sergente maggiore Ernie Bilko è responsabile del parco automo-bili di Fort Baxter negli Stati Uniti e ne approfitta per dare in noleggio i mez-zi dell'esercito, traendone un considerevole profitto. Pur del tutto inaffidabile è però amato dai suoi subalterni: ritiene infatti che l'Esercito degli Stati Uniti sia composto da uomini e donne che prestano al Paese un servizio impegnati-vo e faticoso ed hanno perciò diritto a qualche gratificazione. Crede quindi suo dovere offrire loro divertimenti, che condivide con cameratesca allegria, e regali costosi, ottenendone la più completa sottomissione. Così, sotto l'ap-parenza di una rigorosa disciplina, il reparto di Bilko si è in realtà trasforma-to in una brigata di buontemponi che vivono spensieratamente sotto gli occhi assai poco vigili del colonnello Hall. Improvvisamente, però, arriva a Fort Baxter il maggiore Thorn, per valutare gli effettivi progressi di una nuova arma, come plenipotenziario del Pentagono. In un baleno, la voce dell'inatte-sa ispezione si sparge fra i fedelissimi di Bilko. Altrettanto fulminea la loro azione per cancellare ogni traccia di irregolarità e di bagordi. Il maggiore -irriducibilmente ostile a Bilko a causa di un affronto subìto da lui una quindicina d'anni prima è fermamente deciso a verificare la veridicità dei suoi sospetti. La difesa di Bilko e dei suoi dalle intenzioni ostili di Thorn viene complicata dalla collera di Rita Robbins, la fidanzata di Bilko, più di una volta abbandonata al momento delle nozze, o perché Bilko ha dimenticato il giorno e l'ora a causa dei suoi traffici truffaldini, o perché ha dovuto correr via al momento del sì per l'urgenza di metter riparo ad una delle sue incaute attività d'imbroglione allegro e senza malizia. Malgrado tutto, il vendicativo Thorn non riesce a scoprire le "malefatte" di Bilko e così, finalmente, le sospirate nozze si celebrano.

Valutazione Pastorale

Film ridanciano, di una comicità piuttosto grezza e paradossale. Ritmo indiavolato, in sintonia con le bravate eccentriche di Ste-ve Martin pieno di vitalità e di allegria nel ruolo del poco militaresco Bilko, sergente di una brigata di svitati. Aderente al suo ruolo è Glenne Headly, una fidanzata mai stanca di indossare l'abito nuziale sempre lo stesso fin quasi a logorarlo, nella fedele e alquanto scervellata attesa di un "promesso sposo" più interessato alle proprie trovate truffaldine, alle scommesse e ai raggiri più ingegnosi che a lei. Film brillante non appesantito da immagini scabrose o da linguaggio sguaiato.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film