SESSO BENDATO

Valutazione
Inaccettabile, Malsano
Tematica
Genere
Thrilling
Regia
Lawrence L. Simeone
Durata
Anno di uscita
1994
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
BLINDFOLD: ACTS OF OBSESSION
Distribuzione
Artimm
Soggetto e Sceneggiatura
Lawrence L. Simeone
Musiche
Shuki Levy
Montaggio
Lawrence L. Simeone

Sogg. e Scenegg.: Lawrence L. Simeone - Fotogr.: (normale/a colori) Thomas L. Callaway - Mus.: Shuki Levy - Montagg.: Lawrence L. Simeone - Dur.. 93' - Produz.: Ronnie Hadar - Vietato ai minori degli anni quattordici

Interpreti e ruoli

Shannen Doherty (Madeleine Dalton), Judd Nelson (Dottor Jennings), Kristian Alfonso (Chris Madigan), Drew Snyder (Alex Saunders), Al Sapineza (Sid Murphy), Michael Woods (Mike Dalton), Scott Brandon (Bartender), Aleksandra Kaniak (Natalie), Rudolph Willrich, Robert Miano, Shell Danielson

Soggetto

Madeleine Dalton, analista clinica in piena crisi coniugale, tenta di ravvivare l'estro del demotivato coniuge, Mike, con sollecitazioni erotiche sulle quali relaziona il suo psichiatra, il dottor Jennings. Nel frattempo un maniaco uccide alcune donne, dopo averle ammanettate e bendate. La sorella di Madeleine, Chris Madigan, della polizia locale, incaricata di indagare trova una sorprendente connessione con un caso, avvenuto a San Francisco 5 anni prima, e archiviato dopo il suicidio dello psicopatico autore di analoghe imprese, tale Aldridge. Frattanto Madeleine si applica diligentemente alla ricerca di nuovi "giochetti coniugali", e pensa bene di aggiungere un tocco di suspense alla cosa bendandosi ed ammanettandosi, mentre la sorella Chris, penetrata con chiavi false nello studio di Jennings, scopre che gli è stata ritirata la licenza per abusi sessuali su pazienti. Inoltre, pedinandolo, lo vede sostare sotto la casa della sorella, fuggita da un locale dove col marito era andata in cerca di emozioni diverse. Le manette e la benda sembrano risvegliare gli assopiti spiriti di Mike, che rifiuta però categoricamente di far visita a Jennings, che sempre più preoccupato per la paziente, e visto che non riesce a parlare col marito, per allentare evidentemente la tensione, finisce per sedurla. Intanto un'altra paziente del dottore, una ex tossicodipendente, viene uccisa dal maniaco. Chris che l'aveva vista da Jennings, fruga nel suo archivio dove scopre che Aldridge era paziente dell'analista. Madeleine attende in manette e benda il marito, mentre Jennings scopre l'identità di Mike da una foto mostratagli dal poliziotto venuto ad arrestarlo: lo stordisce e corre in aiuto alla donna, ormai preda di Mike, che non è altri che Aldridge, falso suicida e maniaco omicida. Anche Chris viene in soccorso alla sorella, ma il maniaco la disarma, e bracca la moglie fino a metterla in trappola: ma arriva in extremis Jennings che spara ad Aldridge. Costui in un ultimo sussulto vorrebbe uccidere la consorte, ma Chris riesce ad eliminarlo.

Valutazione Pastorale

un presuntuoso sexy-thriller pessimamente montato, mal diretto e stucchevolmente intepretato. Nè suspense nè tantomeno erotismo aleggiano su questo insulso tormentone, dove c'è veramente di tutto: giochetti sadomaso, transfert sessuale tra analista e pazienti, donne poliziotto improbabili, in un guazzabuglio di dialoghi da fumetto che tedia lo spettatore fino alla nausea. Il tutto evidenziato dalle evoluzioni erotiche di una delle protagoniste di un fortunato serial televisivo.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film