SI FA PRESTO A DIRE AMORE…

Valutazione
Accettabile-riserve, brillante
Tematica
Matrimonio - coppia
Genere
Commedia
Regia
Enrico Brignano
Durata
95'
Anno di uscita
2000
Nazionalità
Italia
Titolo Originale
/////
Distribuzione
Medusa Film
Soggetto e Sceneggiatura
Augusto Caminito, Natalia Gambino,Roberto Leoni, Enrico Brignano Augusto Caminito e Natalia Gambino
Musiche
Agostino Penna
Montaggio
Nicola Barnaba

Orig.: Italia (1999) - Sogg.: Augusto Caminito e Natalia Gambino - Scenegg.: Augusto Caminito, Natalia Gambino,Roberto Leoni, Enrico Brignano - Fotogr.(Panoramica/a colori): Paolo Rossato - Mus.: Agostino Penna - Montagg.: Nicola Barnaba - Dur.: 95' - Produz.: Marco Poccioni e Marco Valsania per Medusa Film e Rodeo Drive.

Interpreti e ruoli

Enrico Brignano (Enrico), Vittoria Belvedere (Silvana), Samuela Sardo (Elvira), Isabel Perez (Martha), Corrado Olmi (padre di Enrico), Pia Velsi (madre di Enrico), Luigi Diberti (padre di Silvana/zio Gusberto), Zoe Incrocci (zia Iole), Mario Donatone (Gonzalo)

Soggetto

Enrico, 30 anni, non ha ancora una occupazione fissa e passa molto tempo al bar con gli amici. Le sue giornate tutto sommato tranquille cambiano bruscamente quando Silvana, la sua fidanzata di sempre, all'improvviso lo lascia senza un motivo preciso. Fra propositi di suicidio e divagazioni filosofeggianti con l'amico idraulico Alfredo, Enrico un giorno ad un concorso conosce Elvira, anche lei lasciata dal ragazzo. I due cominciano a frequentarsi e finiscono per fidanzarsi con presentazione di Elvira ai genitori di Enrico. Le cose sembrano mettersi bene, quando riappare Silvana. Non volendo rinunciare a lei, Enrico cerca di barcamenarsi e mette in piedi due faticose storie parallele. La confusione diventa totale, allorchè Enrico incontra Martha e, dopo varie peripezie, finisce per accompagnarla in Uruguay, suo paese d'origine. Lì, mentre é in intimità con lei, fa il nome di Silvana e capisce di essere ancora innamorato di lei. Torna a Roma, si confida con Alfredo e, dietro la porta, ecco spuntare Silvana. Lui le chiede di sposarla. Si baciano con passione.

Valutazione Pastorale

Il film si chiude come si usava una volta con la parola "the end" scritta con i fiori del prato. Ennesimo comico di provenienza teatral-televisiva ad esordire al cinema, Enrico Brignano sceglie una commedia sentimentale sugli eterni inciampi dell'innamoramento, tra incertezze, equivoci, fraintendimenti, confusione: ma con l'amore giusto che alla fine trionfa. Brignano è simpatico e la sua vivacità é spontanea, il raccontino scorre all'insegna di una leggerezza che qua e là confina molto con l'insipienza. Enrico sembra un Verdone prima maniera: ingenuo, indifeso, bambinesco. Il ritratto-prototipo dei trentenni di oggi ha qualche notazione azzeccata ma nell'insieme é fin troppo sbrigativo. La storia tuttavia conserva un certo senso di misura e, dal punto di vista pastorale, può essere valutata come positiva: accettabile quindi e brillante, anche se con qualche riserva per i momenti meno sorvegliati delle storie che il protagonista intreccia. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria. Da riproporre nel vasto numero degli esempi di comici italiani televisivi e simili arrivati al debutto sul grande schermo.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV