SOL LEVANTE

Valutazione
Inaccettabile, Brutale
Tematica
Genere
Giallo
Regia
Philip Kaufman
Durata
131'
Anno di uscita
1993
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
RISING SUN
Distribuzione
Fox
Soggetto e Sceneggiatura
Philip Kaufman, Michael Crichton, Michael Backes Tratto dal libro di Michael Crichton
Musiche
Toru Takemitsu
Montaggio
Stephen A. Rotter, William S. Schare

Sogg.: Tratto dal libro di Michael Crichton - Scenegg.: Philip Kaufman, Michael Crichton, Michael Backes - Fotogr.: (panoramica/a colori) Michael Chapman - Mus.: Toru Takemitsu - Montagg.: Stephen A. Rotter, William S. Schare - Dur.: 131' - Produz.: Peter Kaufman

Interpreti e ruoli

Sean Connery (John Connor), Wesley Snipes (Web Smith), Harvey Keitel (Tom Graham), Cary Hiroyuki Tagawa (Eddie Sakamura), Kevin Anderson (Bob Richmond), Mako (Yoshida San), Tia Carrere (Jingo Asakuma), Ray Wise (John Morton), Stan Egi (Ishiwara), Steve Buscemi, Stan Shaw, Tatjana Patitz

Soggetto

nella sede di Los Angeles della Nakamoto si sta cercando di trattare la vendita all'industriale Yoshida San della società americana Microcon. Poichè il senatore John Morton si è dichiarato contrario alla vendita, Eddie Sakamura, ricco figlio di uno dei maggiori azionisti della Nakamoto, ordina alla bionda amante Cheryl di sedurre Morton per convincerlo a dare la sua autorizzazione. Poco dopo la donna viene trovata morta per strangolamento: il tenente Tom Graham incarica della indagine il poliziotto di colore Web Smith, affiancandogli, come maestro, l'anziano capitano John Connor, esperto delle usanze giapponesi. Questi, su disposizione di Yoshida, riceve da Ishiwara il disco laser contenente le immagini registrate in un salone della Nakamoto dove è avvenuto il delitto. Con l'aiuto di Jingo Asakuma, una donna asiatica esperta in videoregistrazioni, i due poliziotti scoprono che il disco laser, dove appare il senatore Morton durante un rapporto sessuale con Cheryl, è stato manipolato a tal punto da far apparire il senatore come il responsabile della morte della donna. Dopo numerose peripezie Smith e Connor possono finalmente vedere il disco laser completamente restaurato da Jingo: scoprono che Cheryl dopo il rapporto sessuale con Morton era ancora viva e successivamente era stata strangolata dal giovane Bob Richmond per ricattare il senatore e costringerlo ad aderire alla vendita della Microcon. Mentre Morton, sconvolto, nel frattempo si è suicidato, Richmond, inseguito dai poliziotti, muore cadendo in una vasca di cemento. Ishiwara, collaboratore di Yoshida, che ha agito tenendo all'oscuro questi della sua macchinazione, viene aspramente redarguito e rimandato in Giappone. Risolto il caso, Connor va a giocare a golf con Yoshida mentre Jingo, fattasi accompagnare a casa da Smith, lo invita ad entrare con lei.

Valutazione Pastorale

questo film, nonostante la presenza di valenti attori come Sean Connery, Harvey Keitel e Wesley Snipes, non riesce ad interessare perchè risulta troppo confuso e aggrovigliato. La regia manca di tensione e la brutalità, che impregna la vicenda dà solo fastidio. L'unico punto interessante della storia è quello in cui la giovane Jingo ricostruisce le immagini mancanti del disco laser. Dal punto di vista pastorale il lavoro è inaccettabile per la brutalità di molte scene, per la dettagliata descrizione di ambienti di vizio, per la presentazione di situazioni scabrose e per la descrizione di comportamenti amorali (anche i poliziotti risultano essersi fatti corrompere nel passato senza mostrare alcun pentimento per la loro azione disonesta).

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film