TERRA PROMESSA *

Valutazione
Accettabile-riserve, Realistico
Tematica
Genere
Drammatico
Regia
Michael Hoffman
Durata
101'
Anno di uscita
1990
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
PROMISED LAND
Distribuzione
Penta Classic
Musiche
James Newton Howard
Montaggio
David Spiers

Sogg. e scenegg.: Michael Hoffman - Fotogr.: (normale/a colori) Ueli Steiger, Alexander Gruszynski - Mus.: James Newton Howard - Montagg.: David Spiers - Dur.: 101' - Produz.: Rick Stevenson

Interpreti e ruoli

Jason Gedrick (David), Keifer Sutherland (Danny), Tracy Pollan (Mary), Meg Ryan (Beverly), Googy Gress, Deborah Richter, Oscar Rowland, Jay Underwood, Sandra Seacat, Herta Ware

Soggetto

da una cittadina americana se ne vanno in cerca di lavoro due diciassettenni: David, campione della sua scuola per la pallacanestro, allo scopo di tentare di far carriera con un ingaggio altrove e Danny, soprannominato "Senatore" (dato che il padre, anziano e malandato, sogna per lui un ruolo nella politica attiva). David, che ha lasciato la giovane Mary, torna dopo due anni deluso e insoddisfatto: diviene così agente della polizia locale e si mette in urto con Mary che al college, dove è entrata per studiare storia dell'arte, si è innamorata di un altro. Danny, invece, partito alla ventura, si è innamorato di Beverly, una ragazza dedita a furtarelli nei supermercati, allegra e disinvolta. Dopo il matrimonio poiché non soltanto Danny ha una gran voglia di casa, ma anche Beverly carezza l'idea di un più tranquillo rifugio dopo tanto girovagare a vuoto, i due arrivano nella cittadina: la madre di Danny appare felice e affettuosa, ma il padre è molto malato e il ragazzo, comprendendo questo, in un pianto dirotto dichiara alla giovane moglie che il padre e lui stesso non si sono mai detta la minima verità sulle poche cose che contano. Durante un giorno natalizio, la coppia Danny-Beverly va in un grande magazzino: la ragazza ha una pistola-giocattolo e svaligia la cassa. Arriva l'auto della polizia: la guida l'agente David che, vista l'arma, spara e uccide Danny.

Valutazione Pastorale

"Terra promessa": ossia l'America e il grande sogno americano. Tutte le speranze e le illusioni: miraggio lontano ed esaltante, che significa coraggio, lacrime e sangue, più raramente ascesa e successo. I due ragazzi pagano con la delusione e il fallimento uno dei due con la vita stessa lo scotto per i miti loro imposti dalla società, onde riuscirle ad ogni costo e farsi largo nel mondo. La storia è intrisa di malcelata tristezza, percorsa da una vena amara e descritta con insoliti approfondimenti sul piano psicologico. È una vicenda di speranze inaridite troppo presto, di promesse mancate e di avventure inutili, per grettezza o ottusità altrui, per leggerezze o irresponsabilità proprie, in un quadro in cui il naturale splendore della giovinezza irraggia invano e si stempera dentro la cornice di una Terra rivelatasi ostica o troppo dura da conquistare. Con maggiori sfumature nello schema drammatico la coppia Danny-Beverly; più banale, invece, quella formata da David e Mary. Ma il film è ben scritto, suggerisce spesso anche cose non espresse e, in definitiva, convince.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film