THE JUDGE

Valutazione
Consigliabile, Problematico, dibattiti *
Tematica
Famiglia - genitori figli, Giustizia, Malattia
Genere
Drammatico
Regia
David Dobkin
Durata
136'
Anno di uscita
2014
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The Judge
Distribuzione
Warner Bros Entertainment Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Nick Schenk, Bill Dubuque David Dobkin, Nick Scenk
Musiche
Thomas Newman
Montaggio
Mark Livolsi

Orig.: Stati Uniti (1014) - Sogg.: David Dobkin, Nick Scenk - Scenegg.: Nick Schenk, Bill Dubuque - Fotogr.(Panoramica/a colori): Janusz Kaminski - Mus.: Thomas Newman - Montagg.: Mark Livolsi - Dur.: 136' - Produz.: David Dobkin, Susan Downey, David Gambino.

Interpreti e ruoli

Robert Downey Jr. (Hank Palmer), Robert Duvall (Joseph Palmer), Vera Farmiga (Samantha), Vincent D'Onofrio (Glen Palmer), Jeremy Strong (Dale Palmer), Billy Bob Thornton (Dwight Dickham), Dax Shepard (C.P. Kennedy), Leighton Meester (Carla), Ken Howard (giudice Warren), Emma Tremblay (Lauren Palmer), Balthazar Getty (Hanson), Sarah Lancaster . (Lisa)

Soggetto

L'avvocato Hank Palmer è costretto a tornare nella sua cittadina natale, Carlinville (Indiana), quando arriva la notizia che sua padre Joseph, giudice nella corte locale, è accusato di omicidio, Da anni i rapporti tra Hank e Joseph sono molto deteriorati...

Valutazione Pastorale

Da sempre quello giudiziario rappresenta, nel cinema americano, un filone a parte, un vero e proprio 'genere', da considerare accanto al western. Ogni sottogenere è lecito, e lecitamente affrontato. Qui siamo al confronto non tanto giudice/corte o colpevole/innocente quanto a quello tra padre e figlio. Il che implica una serie di risvolti molto più sottili, profondi, delicati. La sceneggiatura segue con compattezza ogni sfumatura, la regia pedina cambiamenti sia geografici che interiori, i protagonisti offrono una prova di alta scuola drammaturgica e psicologica. Se ne potrebbe parlare a lungo, e insieme il risultato è di grande, efficacissimo intrattenimento. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come consigliabile, problematico e adatto per dibattiti.

Utilizzazione

Il film è da utilizzare in programmazione ordinaria e in successive occasioni anche come avvio alla riflessione sui molti argomenti uscitati dal racconto (rapporto padri/figli, giustizia, colpa e malattia...).

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film