UCCELLI 2

Valutazione
Discutibile, Crudezze
Tematica
Genere
Drammatico
Regia
René Cardona Jr.
Durata
90'
Anno di uscita
1990
Nazionalità
Messico
Titolo Originale
BEAKS-BIRD OF PREY
Distribuzione
Titanus Distribuzione
Soggetto e Sceneggiatura
René Cardona Jr.
Musiche
Stelvio Cipriani
Montaggio
Jesus Paredes

Sogg. e Scenegg.: René Cardona Jr. - Fotogr.: (normale/a colori) Leopoldo Villasenor - Mus.: Stelvio Cipriani - Montagg.: Jesus Paredes - Dur.: 90' - Produz.: Productora Filmica Real

Interpreti e ruoli

Christopher Atkins (Peter), Michelle Johnson (Vanessa), Sonia Infante, Gabriele Tinti, Salvador Pineda, Carol Connery, Aldo Sambrel

Soggetto

Vanessa, giovane ed ambiziosa giomalista televisiva ed il suo compagno Peter, che è anche il suo cameraman, partono per realizzare dei servizi su alcuni fatti strani, accaduti recentemente in varie parti del mondo. Per quanto siano avvenuti in luoghi molto lontani fra loro e non sembra siano collegati, questi avvenimenti hanno tutti una caratteristica comune: si tratta di attacchi di uccelli contro esseri umani. Vanessa crede poco alle allarmanti notizie ricevute, ma, fin dal primo caso, che si reca a controllare, resta stupita e poi sempre più spaventata. Viaggiando dalla Spagna al Perù, vede le prove di avvenimenti eccezionali: intervista un allevatore, che è stato assalito dalle sue galline; poi un vecchio e accanito cacciatore (la cui casa è stracolma di trofei di caccia), al quale un uccello ha strappato un occhio. Giungono ormai da ogni parte del mondo notizie simili, che descrivono uccelli assassini, i quali, dopo aver ucciso uomini e donne, hanno strappato poi loro, coi becchi, brandelli di carne. Spesso questi uccelli feroci hanno attaccato individui, abituati ad uccidere gli animali per divertimento. Mentre in una villa di campagna una madre passa ore di terrore con le sue bambine e i loro piccoli invitati ad una festa di compleanno, perché uno stormo di piccioni furiosi assedia la casa e causa la morte della bambinaia, una famiglia in gita è assediata nel suo camper. Successivamente, Vanessa e Peter si trovano in un piccolo centro, attaccato da uccelli assassini, e aiutano la popolazione a rifugiarsi dentro un treno, che viene però assalito da uno stormo di rapaci, i quali dopo aver rotto i vetri, riescono ad uccidere alcune persone. Poi, improvvisamente, gli uccelli smettono i loro assalti, e gli stormi assassini si allontanano. È un avvertimento agli uomini, che uccidono da sempre gli animali, e ora ne procurano lo sterminio, anche inquinando il loro habitat?

Valutazione Pastorale

questa vicenda di ispirazione ecologica, vuole esortare l'umanità a conservare un giusto equilibrio nella natura, per permettere la vita in armonia fra uomini e animali. Purtroppo, però, la realizzazione del film è molto scadente e sono evidenti le molte ingenuità nel racconto. Si nota un'esagerata insistenza sulle immagini dei cadaveri sbranati dagli uccelli rapaci o degli occhi cavati ai vivi, con relativi fiotti di sangue. Si tratta dunque di un'opera mal raccontata e declamatoria, che risulta discutibile a motivo delle crudezze rappresentate.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film