USCITA DI SICUREZZA

Valutazione
Inaccettabile, farneticante
Tematica
Sessualità, Violenza
Genere
Thriller
Regia
Yurek Bogayevicz
Durata
97'
Anno di uscita
2001
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Exit in red
Distribuzione
Medusa Film
Musiche
Michael Lawrence
Montaggio
Gail Yasunaga

Orig.: Stati Uniti (1996) - Sogg. e scenegg.: David Womark e Yurek Bogayevicz - Fotogr.(Normale/a colori): Ericson Core - Mus.: Michael Lawrence - Montagg.: Gail Yasunaga - Dur.: 97' - Produz.: Steven Paul, Carol Kottenbrook, Scott Einbinder - VIETATO AI MINORI DI 14 ANNI

Interpreti e ruoli

Mickey Rourke (Ed Altman), Annabel Schofield (Ally Mercer), Anthony Michael Hall (Nick), Carré Otis (Kate), Robert F.Lyons (detective Vollers), Dean Simone (detective Wayland), Pat Destro (mrs.Lilly), Hank Garret . (dott.Wayland)

Soggetto

Fuggito da Los Angeles per dimenticare un'ingiusta accusa di omicidio, lo psichiatra Ed si rifugia a Palm Springs, dove apre un nuovo studio e si trasferisce in un nuovo appartamento grazie all'aiuto del suo avvocato Kate, ancora innamorata di lui nonostante senta che il suo amore non è più corrisposto. Tempo dopo in un locale della zona Ed conosce Ally, moglie infelice di un uomo ricco. Ally coinvolge Ed in un piano che dovrebbe portarli ad avere tutti i soldi del marito. Ally dice che ha ucciso il marito Nick e Ed le consiglia di puntare sulla legittima difesa. Dopo averlo interrogato, la polizia arresta Ed per l'omicidio di Nick. Tutti gli indizi lo incastrano, quando Ed vede una foto: il marito non è quello che lui ha conosciuto. Ed allora si mette al,la ricerca del falso Nick. Ally a Las Vegas aveva sposato un riccone di nome Nolan e poi lo aveva sostituito con Nick il quale aveva ucciso Nolan, e ora il piano prevedeva di incastrare per bene Ed. Ally, Nick e Ed fuggono in macchina. Al posto di blocco, Ally scende, Nick la uccide, poi i poliziotti uccidono Nick. Ed, sopravvissuto, commenta con voce fuori campo.

Valutazione Pastorale

Con molta generosità lo si definisce thriller. E del resto almeno in linea teorica gli elementi necessari ci sarebbero: un delitto, un doppio gioco, un inganno da scoprire, qualche suspence. Ma appunto in linea teorica: perchè in pratica si tratta di un film disarmante quanto a sciatteria e dilettantismo, rabberciato rapidamente alla meno peggio forse con i resti di altre storie. Su questa dimensione professionale così scadente cala poi una vicenda per niente originale e che per coprire gli stereotipi si affida solo a volgarità, prevaricazione, cinismo, indifferenza. Storia alla fine monotona anche nel suo essere sgangherata e greve fino al fastidio. Non essendoci niente da salvare in un prodotto del resto esclusivamente commerciale, il film, dal punto di vista pastorale, è da valutare come inaccettabile e farneticante. UTILIZZAZIONE: l'utilizzazione é da evitare sia in programmazione ordinaria sia in altre circostanze.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film