VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA 3D

Valutazione
Consigliabile, Semplice
Tematica
Adolescenza, Avventura, Film per ragazzi, Letteratura
Genere
Fantastico
Regia
Eric Brevig
Durata
94'
Anno di uscita
2009
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Journey to the Center of the Earth 3D
Distribuzione
01 Distribution
Soggetto e Sceneggiatura
Michael Weiss, Jennifer Flackett, Mark Levin ispirato al libro "Viaggio al centro della Terra" di Jules Verne
Musiche
Andrew Lockington
Montaggio
Paul Martin Smith, Dik Westervelt, Steven Rosenblum

Orig.: Stati Uniti (2008) - Sogg.: ispirato al libro "Viaggio al centro della Terra" di Jules Verne - Scenegg.: Michael Weiss, Jennifer Flackett, Mark Levin - Fotogr.(Panoramica/a colori): Chuck Shuman - Mus.: Andrew Lockington - Montagg.: Paul Martin Smith, Dik Westervelt, Steven Rosenblum - Dur.: 94' - Produz.: Charlotte Huggins, Beau Flynn.

Interpreti e ruoli

Brendan Fraser (Trevor Anderson), Josh Hutcherson (Sean Anderson), Anita Briem (Hannah Asgeirsson), Giancarlo Caltabiano (Leonard), Seth Meiers.

Soggetto

Lo scienziato Trevor Anderson, suo nipote adolescente Sean e la guida islandese Hannah si trovano insieme a seguire le tracce del regno nascosto dentro la superficie terrestre. Attraverso sentieri imprevedibili e circondati da animali mai visti, i tre scoprono scenari indimenticabili. Fin quando si trovano di fronte al problema di cercare una via per uscire, mentre la temperatura atmosferica diventa sempre più elevata. La volontà di Trevor, il coraggio di Sean e la pazienza di Hannah diventano decisivi per tornare all'aria aperta. E ora Trevor può rivelare alla comunità scentifica la sua scoperta del centro della Terra.

Valutazione Pastorale

A cinquant'anni dal primo adattamento (" Viaggio al centro della Terra" di George Levin, 1959 con James Mason), un nuovo remake si imponeva: almeno per impiegare le nuove tecnologie, nel frattempo ampiamente sviluppatesi. Così accade: la mirabolante avventura punta molto su effetti speciali forti e incalzanti. Ma, anche se in qualche momento l'uso é eccessivo, tuttavia prevale il senso di una fantasia sbrigliata e galoppante, tanto inventata quanto 'possibile'. Così il clima resta piacevole, e la voglia di fantastico accompagna i tre protagonisti fino alla soluzione migliore. Ne esce un buon film per ragazzi che, dal punto di vista pastorale, é da valutare come consigliabile, e certamente semplice.

Utilizzazione

Il film é da utilizzare in programmazione ordinaria, e da recuperare come proposta di passatempo per bambini, adolescenti, anche a livello scolastico (per parlare del romanzo di Jules Verne).

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film