WILD WILD WEST

Valutazione
Accettabile-riserve, brillante*
Tematica
Amicizia, Giustizia, Nuove tecnologie
Genere
Fantastico
Regia
Barry Sonnenfeld
Durata
107'
Anno di uscita
1999
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Wild wild west
Distribuzione
Warner Bros Italia
Soggetto e Sceneggiatura
S.S.Wilson & Brent Maddock e Jeffrey Price & Peter S.Seaman Jim Thomas & John Thomas
Musiche
Elmer Bernstein
Montaggio
Jim Miller

Orig.: Stati Uniti (1999) - Sogg.: Jim Thomas & John Thomas - Scenegg.: S.S.Wilson & Brent Maddock e Jeffrey Price & Peter S.Seaman - Fotogr.(Panoramica/a colori): Michael Ballhaus - Mus.: Elmer Bernstein - Montagg.: Jim Miller - Dur.: 107' - Produz.: Jon Peters e Barry Sonnenfeld.

Interpreti e ruoli

Will Smith (James West), Kevin Kline (Artemus Gordon/Presidente Grant), Kenneth Branagh (dr.Arliss Loveless ), Salma Hayek (Rita Escobar), M.Emmet Walsh (Coleman), Ted Levine (generale McGrath), Frederique van der Wal (Amazonia), Musetta Vander (Munitia), Sofia Eng . (miss Lippenreider)

Soggetto

L'agente speciale James West, ricco di charme e di intuito, e l'agente speciale Artemus Gordon, abile nei travestimenti e brillante inventore di gadgets, si ritrovano fianco a fianco sulle tracce del dottor Loveless, diabolico e geniale inventore, che sta complottando l'assassinio del presidente degli Stati Uniti con l'aiuto di una enorme e mostruosa macchina chiamata Tarantola. All'inizio del lavoro, i due sono rivali ma ben presto decidono di unire le loro forze per cercare di ottenere il risultato migliore. A complicare i loro piani c'é però anche Rita Escobar, bella e misteriosa cantante che ad un certo punto si unisce ai due. E anche dall'altra parte Loveless ha al proprio fianco alcune vivaci ragazze, che rappresentano una costante minaccia per gli agenti. Tra gli inseguitori e l'inseguito si apre una caccia che si svolge per gran parte su un treno pieno di oggetti imprevisti, dove si apre una gara a chi inventa armi più sorprendenti. Ma neppure l'aiuto del generale McGrath basta a Loveless per attuare il suo piano. West e Gordon raggiungono il Presidente, il quale subito da agenti speciali li promuove agenti segreti e dice loro che li aspetta a Washington. I due guardano Rita con ansia, ma lei rivela di essere sposata. Allora West e Gordon si allontanano verso il tramonto, seguiti da un ragno gigante di ferro.

Valutazione Pastorale

Il western era il genere cinematografico per eccellenza, quello in cui si riassumeva l'essenza stessa del cinema. Se è vero che il western tradizionale è da tempo superato anche nei gusti e nelle modalità di ricezione, se ne può tuttavia conservare lo schema e rivestirlo con opportuni aggiustamenti. Così nasce questo film, che unisce le atmosfere della vecchia frontiera a quelle delle nuove tecnologie. Tra armi futuribili,congegni strani,mostriciattoli minacciosi, la storia procede simile alle strisce di un fumetto, con invenzioni godibili, umorismo misurato e simpatico. Ne deriva uno spettacolo che si muove tra divertimento e autoironia e che dimostra che un uso opportuno della tecnologia può servire a sviluppare nuovi linguaggi della fantasia. Dal punto di vista pastorale, evidenziata qualche riserva per pochi momenti meno controllati, il film é da valutare come accettabile, e brillante nello svolgimento complessivo. UTILIZZAZIONE: il film é da utilizzare in programmazione ordinaria e da recuperare come proposta di film fantastico ben realizzato e spettacolare.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film