WITH OR WITHOUT YOU-Con te o senza di te

Valutazione
Discutibile, scabroso
Tematica
Famiglia - genitori figli, Matrimonio - coppia, Sessualità
Genere
Commedia
Regia
Michael Winterbottom
Durata
90'
Anno di uscita
1999
Nazionalità
Gran Bretagna
Titolo Originale
With or without you
Distribuzione
Bim Distribuzione
Musiche
Adrian Johnson
Montaggio
Trevor Waite

Orig.: Gran Bretagna (1999) - Sogg. e scenegg.: John Forte - Fotogr.(Panoramica/a colori): Benoit Delhomme - Mus.: Adrian Johnson - Montagg.: Trevor Waite - Dur.: 90' - Produz.: Andrew Eaton.

Interpreti e ruoli

Christopher Eccleston (Vincent), Dervla Kirvan (Rosie), Yvan Attal (Benoit), Julie Graham . (Cathy)

Soggetto

A Belfast Rosie e Vincent stanno cercando disperatamente di avere un bambino. Resi entrambi nervosi dalla situazione, la loro relazione comincia a vacillare. Un giorno dalla Francia arriva in città Benoit, che anni prima aveva intrattenuto una fitta corrispondenza epistolare con Rosie. La ragazza, felicissima della visita inaspettata, lo invita a rimanere in casa. Vincent non é affatto entusiasta e cerca di evitare l'ospite. Benoit in effetti non ha più lavoro, cerca di sistemarsi e non disdegna di poter condividere con la vecchia amica qualcosa di più della passione per gli U2. Vincent, da parte sua, insofferente anche al ruolo professionale che svolge nella ditta del padre di Rosie, cerca distrazioni e non si fa pregare per andare a trovare Cathy, una parrucchiera, sua antica fiamma. Vincent ha un rapporto con Cathy. Benoit a sua volta convince Rosie a fare una gita insieme. Quando arriva la notizia che Rosie é incinta, Vincent pensa che il padre sia in realtà Benoit. Insegue i due e minaccia il francese con la pistola. Benoit scappa, Rosie dice al marito che non c'è stato niente e che il figlio é di loro due. Nove mesi dopo nasce il piccolo Henry. Alla festa di battesimo, arriva una telefonata di Benoit per Rosie. Poi la famiglia si riunisce per la foto di gruppo.

Valutazione Pastorale

Si tratta di uno spaccato della società irlandese contemporanea, un ritratto in agrodolce dove si sovrappongono tematiche sociali e familiari, problemi personali come quello della sterilità, rapidi flash su altri aspetti di vita quotidiana. Si potrebbe parlare più esattamente di una commedia di costume, che Winterbottom, regista spesso attento e sensibile ai momenti di crisi che incombono sui rapporti interpersonali, conduce con ritmo stringato e vivace,realistico per gran parte e in altri momenti un po' più costruito, ammiccante. In effetti alcuni passaggi creano qualche confusione di troppo, una certa leggerezza si insinua nei rapporti che la coppia conduce con le persone che la circondano (Benoit e Cathy)e non mancano concessioni forse superflue sul piano visivo. Ma nell'insieme il film propone anche aspetti interessanti, affronta argomenti delicati condotti verso una conclusione positiva tutt'altro che banale o consolatoria. Merita dunque attenzione e, dal punto di vista pastorale, é da valutare come discutibile, segnalandone il tono qua e là scabroso. UTILIZZAZIONE: più che in programmazione ordinaria, il film é da utilizzare in contesti mirati, dove sia possibile proporlo con supporti adeguati a metterne in evidenza i momenti validi e quelli meno riusciti.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film