10 giorni con Babbo Natale

Valutazione
Consigliabile, Semplice, Adatto per dibattiti
Tematica
Adolescenza, Bambini, Donna, Famiglia - genitori figli, Lavoro, Matrimonio - coppia, Solidarietà-Amore
Genere
Commedia
Regia
Alessandro Genovesi
Durata
100'
Anno di uscita
2020
Nazionalità
Italia
Titolo Originale
Id.
Distribuzione
Prime Video
Soggetto e Sceneggiatura
Alessandro Genovesi
Fotografia
Federico Masiero
Musiche
Andrea Farri
Montaggio
Claudio Di Mauro
Produzione
Maurizio Totti, Alessandro Usai, Antonio Tacchia. Casa di produzione: Colorado Film, Medusa Film

Il film è in distribuzione sulla piattaforma Prime Video

Interpreti e ruoli

Fabio De Luigi (Carlo), Valentina Lodovini (Giulia), Angelica Elli (Camilla), Matteo Castellucci (Tito), Bianca Usai (Bianca), Diego Abatantuono (Babbo Natale)

Soggetto

Ritroviamo la famiglia di Carlo e Giulia alle prese con non poche difficoltà: il troppo lavoro per lei, l’assenza di occupazione per lui, e i tre figli insoddisfatti in cerca di attenzioni… E tutto questo a un passo dal Natale! Un improvviso viaggio in camper verso Stoccolma è l’occasione per fare ordine, ma lungo il tragitto si imbattono in uno sconosciuto che dice di essere Babbo Natale.

Valutazione Pastorale

A dicembre 2020 su Prime Video è sbarcato “10 giorni con Babbo Natale” divertente commedia scritta e diretta da Alessandro Genovesi – suoi sono “La peggior settimana della mia vita” (2011) e “Soap opera” (2014) –, che ricompone il riuscito cast del precedente “10 giorni senza mamma” (2019), in primis Fabio De Luigi e Valentina Lodovini. La famiglia di Carlo e Giulia vive momenti di tempesta, perché lei a casa non c’è mai mentre lui fatica ad accettare il ruolo di papà tuttofare; prova a fare colloqui di lavoro, ma non vanno mai in porto. La gestione dei tre figli, inoltre, diventa sempre più complicata, perché i ragazzi si lamentano delle disattenzioni dei genitori o delle continue tensioni. Il viaggio in camper per Stoccolma e soprattutto la convivenza forzata con un estraneo che si spaccia per Babbo Natale (un simpatico Diego Abatantuono) rischiano di far deragliare la famiglia. Temi seri, istantanee di quotidianità delle famiglie d’oggi, messi però in racconto in una chiave comica briosa e spumeggiante, mantenendo comunque misurati i toni. Uno stile di racconto che trova il favore di un pubblico familiare, in presenza soprattutto di bambini. A ben vedere, la struttura narrativa appare abbastanza semplice e prevedibile, a tratti “telefonata”, ma la scrittura è comunque buona e vivace, regalando indubbie risate. Dal punto di vista pastorale “10 giorni con Babbo Natale” è consigliabile, semplice e per dibattiti.

Utilizzazione

Il film è da proporre per dibattiti e riflessioni sulla famiglia, sulle dinamiche di relazione di coppia e per il dialogo con i figli. Un film adatto al clima delle feste di Natale.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film