AQUAMARINE

Valutazione
Accettabile, semplicistico
Tematica
Adolescenza, Amicizia
Genere
Commedia
Regia
Elizabeth Allen
Durata
109'
Anno di uscita
2006
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Aquamarine
Distribuzione
20th Century Fox Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Jessica Bendinger, John Quaintance tratto dal libro omonimo di Alice Hoffman
Musiche
David Hirschfeldfer
Montaggio
Jane Moran

Orig.: Stati Uniti (2006) - Sogg.: tratto dal libro omonimo di Alice Hoffman - Scenegg.: Jessica Bendinger, John Quaintance - Fotogr.(Normale/a colori): Brian J. Breheny - Mus.: David Hirschfeldfer - Montagg.: Jane Moran - Dur.: 109' - Produz.: Susan Cartsonis.

Interpreti e ruoli

Emma Roberts (Claire), Joanna 'Jojo' Levesque (Hailey), Sara Paxton (Aquamarine), Jake McDorman (Raymond), Arielle Kebbel (Cecilia), Claudia Karvan (Ginny), Bruce Spence (Leonard), Tammin Sursok (Marjorie), Roy Billing (Bob), Julia Blake (Maggie), Shaun Micallef . (Storm Banks)

Soggetto

A Bay Bridge, in Florida, le dodicenni Claire e Hailey scoprono, dopo una violenta tempesta, che tra i pesci finiti nella piscina di un villaggio turistico c'é Aquamarine, una ragazza bionda che però é una... sirena. Divenute amiche, Claire e Hailey decidono di aiutare Aquamarine a trovare un vero amore entro tre giorni, perchè non sia costretta a sposare quello indicato dal padre. La scelta cade su Raymond, il prediletto dalle due adolescenti. Tra inciampi ed equivoci, i due simpatizzano. Fino a quando per Aquamarive arriva il momento di fare ritorno in alto mare. E le due amiche affrontano con più coraggio il momento della fine dell'estate, e del distacco. Claire si accinge a seguire in Australia la madre, biologa marina.

Valutazione Pastorale

Si tratta di una tipica commedia destinata ad un pubblico di adolescenti. Con l'apparizione della sirena il tono vira sul fantastico e sul favolistico. La cornice della località balneare, le feste, le presenze/assenze dei genitori offrono anche qualche appiglio di realismo, riguardo alle problematiche tipiche di quella età. Ne esce una storia in più parti un po' fragile, e forse molto 'americana', tuttavia anche azzeccata e spigliata. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come accettabile, e nell'insieme semplicistico. UTILIZZAZIONE: il film é da utilizzare in programmazione ordinaria, e come proposta per un pubblico di adolescenti.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film