BILLO IL GRAND DAKHAAR

Valutazione
Discutibile, velleitario
Tematica
Famiglia - genitori figli, Matrimonio - coppia, Rapporto tra culture
Genere
Commedia
Regia
Laura Muscardin
Durata
98'
Anno di uscita
2008
Nazionalità
Italia
Titolo Originale
/////
Distribuzione
ACHAB Film
Soggetto e Sceneggiatura
Marco Bonini & Mbacke Gadji in collaborazione con Laura Muscardin & Lucilla Schiaffino Marco Bonini
Musiche
Youssou N'Dour
Montaggio
Marco Spoletini

Orig.: Italia (2006) - Sogg.: Marco Bonini - Scenegg.: Marco Bonini & Mbacke Gadji in collaborazione con Laura Muscardin & Lucilla Schiaffino - Fotogr.(Panoramica/a colori): Maria Teresa Punzi - Mus.: Youssou N'Dour - Montagg.: Marco Spoletini - Dur.: 98' - Produz.: The Coproducers.

Interpreti e ruoli

Thierno Thiam (Billo), Susy Laude (Laura), Marco Bonini (Paolo), Paul N'Dur (Pop), Luisa De Santis (mamma di Laura), Vincenzo Risita (papà di Laura), Fiorenza Tessari (Marta), Eleonora Mazzoni (sig.ra Calvesi), Rokhaya Soumaré, Carmen dos Santos, Paolo Gasparini, Paolo Buglioni, Badara Seck, Esther Elisha, Adriano Pantaleo, Mario De Santis, Lella Costa, Rolando Ravello, Edoardo Leo, Cesare Apolito.

Soggetto

Thierno Thiam, ragazzo senegalese musulmano, arriva a Roma per lavorare e guadagnare i soldi necessari a tornare a casa e sposare Fatou, sua cugina e figlia del medico del villaggio. Dopo molte difficoltà, Thierno, diventato Billo, si afferma come stilista e potrebbe tornare a Dakar per sposare la sua Fatou. Il fatto è che Billo ha trovato l'amore anche a Roma con una ragazza che ha messo incinta e che è ben decisa a sposarlo. Dopo qualche indecisione, il problema è superato. Billo, secondo la propria religione, può avere più mogli, quindi si sposa a Dakar e poi ripete la cerimonia in Campidoglio. Tutti contenti.

Valutazione Pastorale

Si può dire che non è questo il modo per trattare problemi seri come l'integrazione e l'incontro tra abitudini civili e religiose differenti. Andando verso una soluzione di comodo, del tutto inventata e pretestuosa (alla quale però, inopinatamente partecipa anche, con tanto di fascia tricolore, il vice sindaco di Roma Garavaglia), il copione rinuncia a proporre riflessioni e scade solo nell'ideologia. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come discutibile, e del tutto velleitario. UTILIZZAZIONE: come detto, i temi interessanti e attuali della storia non sono proposti con sufficiente distanza e risultano poco utili per un dibattito. L'utilizzazione può quindi essere trascurata. Attenzione é da tenere per i minori e i più piccoli, in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV