CHE COSA ASPETTARSI QUANDO SI ASPETTA

Valutazione
Brillante, Consigliabile
Tematica
Biogenetica, Donna, Famiglia, Famiglia - genitori figli, Matrimonio - coppia
Genere
Commedia
Regia
Kirk Jones
Durata
110'
Anno di uscita
2012
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
What to Expect When You're Expecting
Distribuzione
Universal Pictures Internation Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Heather Hach, Shauna Cross tratto dal libro omonimo di Heidi Murkoff
Musiche
Mark Mothersbaugh
Montaggio
Michael Berenbaum

Orig.: Stati Uniti (2012) - Sogg.: tratto dal libro omonimo di Heidi Murkoff - Scenegg.: Heather Hach, Shauna Cross - Fotogr.(Scope/a colori): Xavier Pérez Grobet - Mus.: Mark Mothersbaugh - Montagg.: Michael Berenbaum - Dur.: 110' - Produz.: Mike Medavoy, Arnold Messer, David Thwaites.

Interpreti e ruoli

Cameron Diaz (Jules), Jennifer Lopez (Holly), Elizabeth Banks (Wendy), Anna Kendrik (Rosie), Chace Crawford (Marco), Brooklyn Decker (Skyler), Ben Falcone (Gary), Matthew Morrison (Evan), Dennis Quaid (Ramsey), Chris Rock (Vic), Rodrigo Santoro (Alex), Joe Manganiello (Davis), Rob Huebel (Gabe), Thomas Lennon (Craig), Genesis Rodriguez (Courtney)

Soggetto

Jules, conduttrice tv di trasmissione sul fitness, e Evan, ballerino di successo, devono gestire l'attesa di un figlio. Wendy è incinta del marito Gary e in contemporanea il padre di lui Ramsey aspetta due gemelli dalla sua giovane compagna Skyler. La fotografa Holly vorrebbe adottare un bambino, il marito Alex è esitante, ma infine insieme vanno in Africa a conoscere quello che è stato loro assegnato. Rosie conosce Marco, subito resta incinta, perde il bambino, entra in profonda crisi. Tempo dopo, lei e Marco si incontrano di nuovo. Forse stavolta può nascere qualcosa di più consapevole.

Valutazione Pastorale

Dopo i lunghi anni del rifiuto, il tema 'figli' torna d'attualità. Forse di moda, si potrebbe dire meglio, considerando il taglio estremamente commerciale dell'operazione. Ma se ne parla, si verficano situazioni variegate e differenti, si mettono in campo ansie, umori, reazioni, si discute, ci si accalora, si litiga, si cerca di distinguere i ruoli tra donna e uomo. Si capisce subito che il taglio del copione è leggero, non ricerca analisi ma descrive situazioni, osserva i fatti dentro gli eventi del quotidiano: gli scontri con il lavoro, i rapporti con i mass media, la leggerezza delle reazioni, una diffusa, predominante assenza di valori. La carrellata è affrettata e comunque calata nella cronaca, tra artificoo e sentimentalismo. Si guarda al discorso dell'esperienza che non finisce nella negatività, sia pure con qualche pesantezza verbale e espressiva. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come consigliabile e nell'insieme brillante.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, e sia pure con qualche attenzione, anche per affrontare molte situazioni attuali intorno al tema della coppia e dei figli.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV