DIE HARD – DURI A MORIRE **

Valutazione
Discutibile, violenze
Tematica
Gangster, Giallo - Triller
Genere
Poliziesco
Regia
John Mc Tiernan
Durata
130'
Anno di uscita
1995
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
DIE HARD - WITH A VENGEANCE
Distribuzione
Warner Bros Italia
Musiche
Michael Kamen
Montaggio
John Wright

Sogg. e scenegg.: Jonathan Hensleigh - Fotogr.(scope/a colori): Peter Menzies jr. - Mus.: Michael Kamen - Montagg.: John Wright - Dur.: 130' - Produz.: Michael Tadross.

Interpreti e ruoli

Bruce Willis (John McClane), Jeremy Irons (Simon), Samuel L.Jackson (Zeus Carver), Sam Phillips (Katya), Graham Greene, Colleen Camp, Anthony Peck.

Soggetto

A New York, la vita del detective John McClane si trasforma da un giorno all'altro in un incubo, a causa del misterioso omicida, genio degli esplosivi e maniaco degli indovinelli, che per ignote ragioni lo vuole morto. Dopo aver fatto esplodere un edificio nella Quinta strada, esige da John che si presenti come 'uomo-sandwich' ad Harlem con la scritta 'Odio i negri'. Solo l'intervento di Zeus Carver, un nero che ha un negozio nei pressi, lo salva dal linciaggio, ma il salvatore si trova coinvolto nelle mortali operazioni ideate dal maniaco che obbliga i due a indovinelli ed a prove sempre più ardue per evitare che esplodano ordigni disseminati per la città. Intanto FBI e CIA hanno individuato il maniaco: è Simon, un ex agente nazista, fratello di un pregiudicato ucciso da McClane (sembra quindi la vendetta di un megalomane). La successiva minaccia di Simon, di distruggere una scuola, impegna tutte le forze dell'ordine nella ricerca dell'ordigno. Così Simon ed il suo gruppo rivoluzionario possono dedicarsi al vero obiettivo: il furto dei lingotti della Federal Reserve, violandone il caveau, con l'ausilio di bulldozer e di camion guidati da falsi operai. Ma John si insospettisce ed entra nell'edificio e, uccisi alcuni sicari di Simon che hanno avuto ordine di eliminarlo, si impadronisce di un camion con il quale insegue i ladri in un lungo tunnel che porta ad una diga, che Simon fa esplodere. Sfuggito alle acque, McClane con Zeus tenta di abbordare la nave dove sono stati trasferiti i lingotti. I due vengono sopraffatti, mentre Simon e la sua amante Katya eliminano i loro scherani accortisi che al posto dell'oro c'è solo ferraglia. John e Zeus, legati sopra una bomba per fare esplodere la nave, scampano al pericolo: poi scoperto il nascondiglio del criminale riescono ad eliminarlo.

Valutazione Pastorale

Il pregio maggiore del film risiede nel ritmo e nella girandola di sequenze spettacolari (la corsa del taxi nel parco di New York; le esplosioni e le loro catastrofiche conseguenze; il tragitto dentro un tunnel del camion investito dall'acqua straripante dalla diga). Da sottolineare la progressiva amicizia che finisce per legare due uomini, un bianco e un nero, così diversi tra loro, al centro dell'azione con quei battibecchi e quella mutua ironia, ed il rapporto di John con la moglie separata (assente sullo schermo ma presente psicologicamente). Sul piano pastorale le perplessità riguardano le grevi espressioni verbali; la violenza, con molteplici morti efferate, anche se a volte chi uccide lo fa per difendersi; l’insistita sequenza del rapporto tra Simon e Katya.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV