DUE CUORI E UNA PROVETTA

Valutazione
Consigliabile, brillante
Tematica
Biogenetica, Donna, Famiglia - genitori figli, Matrimonio - coppia
Genere
Commedia
Regia
Josh Gordon, Will Speck
Durata
101'
Anno di uscita
2010
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The Switch
Distribuzione
Moviemax
Soggetto e Sceneggiatura
Allan Loeb tratto dal racconto breve "Baster" di Jeffrey Eugenides
Musiche
Alex Wurman
Montaggio
John Axelrad

Orig.: Stati Uniti (2010) - Sogg.: tratto dal racconto breve "Baster" di Jeffrey Eugenides - Scenegg.: Allan Loeb - Fotogr.(Scope/a colori): Jess Hall - Mus.: Alex Wurman - Montagg.: John Axelrad - Dur.: 101' - Produz.: Albert Berger, Ron Yerxa, Allan Loeb, Bradley Thomas.

Interpreti e ruoli

Jennifer Aniston (Kassie Larson), Jason Bateman (Wally Mars), Patrick Wilson (Roland), Jeff Goldblum (Leonard), Juliette Lewis (Debbie), Caroline Dhavernas (Pauline), Todd Louiso (Artie), Scott Eirod (Declan), Kelli Barrett (Jessica), Thomas Robinson . (Sebastian)

Soggetto

Raggiunti i quaranta anni, Kassie decide di avere un figlio attraverso un donatore, e la scelta cade su Roland, giovane attraente e sportivo. Quando il bambino ha sette anni, Wally, da sempre il migliore amico di Kassie, intravede in lui qualche somiglianza con se stesso. Equivoci, impacci, imbarazzi devono essere superati, fin quando si scopre che Wally è il vero padre del piccolo, e lui e Kassie, in realtà da sempre innamorati, adesso possono finalmente sposarsi.

Valutazione Pastorale

Il punto di partenza (la soglia dei 40 come limite per trovare l'uomo giusto, se no avanti con le cure) è comune ad altri titoli contemporanei. Del resto l'argomento é tanto serio quanto trattato con fin troppa leggerezza, e il suo esito (il ricorso al donatore) é dato ormai per acquisito. Non é detto che debba essere sempre così, ma qui forse preme sottolineare che il cinema americano ha, almeno, la buona intuizione di prevedere, dopo una partenza eccepibile, un finale da elogiare. Insomma tutto si ricompone, e l'amore vero trionfa, Detto così sembrerebbe fasullo, ma invece la storia, pur tra passaggi di umorismo un po' evanescente, ha una logica precisa, rivolta a buttare lì il problema e a non rassegnarsi alla sua soluzione meccanicistica. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come consigliabile, e nell'insieme brillante. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria e in altre occasioni come spunto per parlare dell'argomento centrale. Attenzione per minori e piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di DVD e di altri supporti tecnici.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film