DUE VOLTE LEI

Valutazione
Discutibile, ambiguità
Tematica
Giallo - Triller, Matrimonio - coppia, Psicologia
Genere
Thriller
Regia
Dominik Moll
Durata
129'
Anno di uscita
2006
Nazionalità
Francia
Titolo Originale
Lemming
Distribuzione
Lucky Red
Musiche
David Whitaker
Montaggio
Mike Fromentin

Orig.: Francia (2005) - Sogg. e scenegg.: Gilles Marchand, Dominik Moll - Fotogr.(Panoramica/a colori): Jean Marc Fabre - Mus.: David Whitaker - Montagg.: Mike Fromentin - Dur.: 129' - Produz.: Michel Saint Jean.

Interpreti e ruoli

Charlotte Gainsbourg (Benedicte Getty), Laurent Lucas (Alain Getty), Andrè Dussolier (Richard Pollock), Charlotte Rampling (Alice Pollock)

Soggetto

La vita di Alain e Benedicte, giovane coppia di sposi, cambia quando, una sera, lui invita a cena il suo capo, Richard con la moglie Alice. Da quel momento la presenza dell donna diventa malefica per i due, spingendosi a sedurre Alain in ufficio e a chiedere rifugio per la notte a casa loro, dove si spara e viene trovata morta. Salvo riapparire tempo dopo, quando Benedicte é sola. Incapace di capire lo svolgersi degli eventi, Alain perde il controllo di sè e uccide Pollock. Ma anche ora l'azione non è chiara, e forse l'uomo in realtà si è sparato. Ora tutto ritorna come prima, e Benedicte é incinta.

Valutazione Pastorale

Il copione é piuttosto intricato, e questo per un thriller non sarebbe un male. Il fatto è che l'intreccio degli avvenimenti si muove lungo quella linea di confine tra realismo e fantasia, dove é facile perdere di vista una sia pur minima consequenzialità. Le venature psicologiche arrivano al'improvviso, spiazzano e fanno solo confusione. I morti ritornano, o forse non sono mai andati via. Il racconto si fa ambizioso, e vorrebbe addirittura indicare ipotesi sulle sottotracce della vita matrimoniale, indicandone rischi nascosti e pericoli non previsti. Nella sua struttura di 'genere', la storia tiene, con buone atmosfere e ineccepibili presenze attoriali. Nei suoi obiettivi risulta più fumosa e difficile da seguire. Per cui il film, dal punto di vista pastorale, é da valutare come discutibile, e caratterizzato da ambiguità. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, con attenzione per la presenza di minori. Stessa cura per i più piccoli é da tenere in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film